Rifugiati

Mamma credeva che presto la guerra sarebbe finita e che saremmo potuti tornare a casa. Nella nostra prima casa tedesca condividevamo con altri rifugiati il bagno, la televisione e tutte le maniglie delle porte. Condividevamo con degli sconosciuti una vita sconosciuta in una terra sconosciuta. La sola cosa che fosse tutta nostra erano tre valigie marroni. Ci bastava perché non avevamo scelta.

Saša Stanišić Origini