Tornate a bordo

“Dove siete finiti? Tornate a bordo dell’emergenza”. Vespa se la prende con Medici senza frontiere ed Emergency credendosi De Falco di fronte al disertore di turno. E così si tira indietro l’odio social di quanti non aspettavano che l’occasione per prendersela con le ong. Peccato che Msf e Emergency siano proprio lì, a bordo dell’emergenza, in Lombardia e altrove. Magari se uno le cose non le sa dovrebbe prima informarsi. Magari prima di indossare i panni di De Falco dovrebbe anche guardarsi allo specchio e vedere se per caso il suo non sia il volto di Schettino. L’odio gratuito è un po’ come abbandonare la nave mentre affonda.

Redazione