Umanità

E cosa trovano alle porte dell’Europa quelli che scappano dal terrore? Muri, confini, polizia, soldati, candelotti lacrimogeni, manganellate, rifugi improvvisati nei quali vengono spinti come pecore nello stazzo. Il sogno di un’Europa dei popoli, spesso si infrange nelle campagne sconosciute. Ma come si fa a distinguere chi scappa dalle bombe e chi dalla fame e dalla miseria? I primi forse trovano un po’ d’aiuto e i secondi crepino pure perché non hanno diritto a nulla. Tutto assurdo, tutto follemente disumano.

Wladimiro Settimelli