Le parole e la violenza:
la Carta dei giornalisti

Il direttore del Tg1 e quello della Gazzetta dello Sport; la direttrice di Sky e quella del Manifesto; il direttore dell’Ansa e la condirettrice dell’AdnKronos… Persino l’elenco dei direttori e delle…



Ostia, non solo
una “periferia difficile”

Non è quella testata improvvisa e inaspettata ad essere più sconcertante, non è il volto del giornalista Rai sporco di sangue. È quel manganello che compare subitaneo, chissà da dove, chissà come,…



Differenza

Le relazioni tra gli uomini e tra i popoli diventano barbare quando si percepisce l’altro solo con: “Ah, è un coglione! Ah, è uno stronzo!”. Quando si riduce l'altro a un cane, un porco,…



Genova

Negli occhi conserviamo tutti quelle scene terribili di Genova. Sentiamo ancora quelle richieste di aiuto. Le domande che mi pongo sono quelle di tutti: gli obiettivi, le strategie della polizia,…



Verità

Spesso si parla di Giulio come di un "caso". Ma Giulio era una persona, non un caso. Giulio era un giovane uomo di questi tempi, era avanti su certe cose. Di giovani come lui, di Giuli e di Giulie,…



Il fallimento del guevarismo
intrappolato nella violenza

Che cosa davvero resta del Che, oggi, mezzo secolo dopo la sua morte? Che cosa si salva, in questa babele di ossificati slogan rivoluzionari e di sfrenato mercantilismo? Che cosa si…



Le donne in piazza:
“La libertà è nostra”

  Voci di donne. Già ragazze e ragazze di oggi. Voci per ricordare ancora una volta che la violenza sulle donne è un problema della società, al di là del  genere.  Eccole. Sotto un sole estivo…



Se gli stupratori sono nel centro sociale

Alla fine è arrivata la sentenza di condanna per stupro. Sette anni fa nella sede della Raf, la rete antifascista di Parma, una ragazza viene invitata a festeggiare, la drogano, la stuprano, la…