Meloni sposa i falangisti, in Ue vuole un fronte sovranista

Giorgia Meloni spera che alle prossime elezioni in Spagna vinca Vox. Niente di sorprendente: la simpatia politica della leader della destra-destra italiana per il partito falangista spagnolo è nota…



Ue verso la condanna di Orbán, che ne pensano Meloni, Salvini e Berlusconi?

“Una barzelletta”. Viktor Orbán, in visita nell’amica (politicamente) Belgrado ha definito così il voto con cui giovedì il parlamento europeo ha stabilito che a Budapest non c’è la democrazia ma –…



Tra toni frufrù e piaggeria politica va in scena il flirt tra il Currierùn e Giorgia

Che dirà Giorgia? L’incendio di Milano (un operaio in gravissime condizioni, altri feriti: lo si dovrebbe ricordare sempre, per tenere il conto dei morti da lavoro e degli infortunati) l’ha relegata…



La questione sociale dimenticata, al voto con la prospettiva polacca

La campagna elettorale pare spalancare la strada ad una definitiva trasformazione “polacca” del nostro sistema politico. Intendiamo un sistema ridotto a destra nazional-populista contro centro…



Cartellino rosso a Orbán: l’Unione deve sospendere l’autocrate ribelle

Il “progetto di Trattato sull’Unione europea” del 14 febbraio 1984 (“progetto Spinelli”) era fondato sull’idea che fosse necessario rilanciare l’opera di unificazione democratica dell’Europa e che,…



La guerra fa dimenticare a Bruxelles le colpe di Budapest e Varsavia

Compromesso in extremis e tutti contenti. Per l’ennesima volta a Bruxelles è andata in scena la tragicommedia dell’unanimità. La trama è sempre la stessa: un paese mette il veto su una decisione…



Houston, abbiamo un problema: lo chiamano democratura

Abbiamo un problema. Non come la navicella spaziale Apollo 13, che più di 50 anni fa ha rischiato di schiantarsi, ma questa volta ad avere grossi problemi è la democrazia. La democrazia - Winston…



Orbán resta al potere, ma si sfascia l’alleanza sovranista di Visegrád

Viktor Orbán resta al potere. Secondo i dati disponibili a tarda notte il premier ungherese avrebbe vinto le elezioni parlamentari con oltre il 50% dei voti e avrebbe assicurato al suo partito,…



Ungheria e Polonia, il nostro governo tradisce la battaglia di Sassoli

David Sassoli ne aveva fatto un punto d’onore nel suo impegno di presidente del Parlamento europeo. Una battaglia di principio in difesa dello Stato di diritto e per una utilizzazione rigorosa delle…



La difesa del voto
all’unanimità è il vero
obiettivo dei sovranisti

Il progetto politico, nel senso delle alleanze e degli schieramenti, non funziona perché non può funzionare: il gruppo unito dei sovranisti al parlamento europeo non si farà. Il motivo, in fondo, è…



Non serve l’Ungheria senza Europa ma un’Ungheria senza Orbán

Se la Storia si facesse con i “se”, sarebbero molte le ragioni per cui l’Unione europea, intesa nel complesso delle sue istituzioni e dei paesi che la compongono, dovrebbe riconoscere le proprie…



Salvini sovranista
a Budapest
“europeista” a Roma

Di governo a Roma, di lotta a Budapest. Matteo Salvini l’aveva detto e lo ha fatto: per un giorno s’è spogliato dei panni del neofita europeista, ha riscoperto il brivido del sovranismo duro e puro…