Forbice sociale, gli errori a sinistra
hanno aperto le porte ai populismi

C’è sicuramente un nesso, anzi molti nessi fra il vistoso regresso delle democrazie e il modo in cui la sinistra ha interpretato il proprio ruolo da venticinque anni a questa parte. E in questo io…



Vaccini? Roba da ricchi.
Ai paesi poveri
restano le briciole

Prima ancora che i vaccini contro Covid 19 siano disponibili sul mercato, i Paesi ricchi del mondo hanno già pensato a svuotare gli scaffali. Non sapendo quali risulteranno migliori nella gara che si…



I soldi di Bruxelles,
istruzioni per l’uso
dei miliardi in arrivo

La materia, bisogna riconoscerlo, è abbastanza ostica. Ma questo non giustifica certi errori grossolani e certe indebite semplificazioni che capita di leggere o di sentire sui media a proposito di…



Fatto fuori
il “dark lord” della Brexit
Johnson più che mai
in mezzo al guado

Come prima, peggio di prima. È crisi di governo in Gran Bretagna, l’ennesima da quando è iniziata l’estenuante saga Brexit, che ha consumato governi, ministri, strategie e accordi internazionali in…



covid-19

Italia e Unione europea
come i Curiazi
nella guerra al virus

Il numero dei positivi rilevati è stato ieri di 34.505 a fronte di 219.884 tamponi effettuati, per un tasso di positività pari a 15,7. I morti per (o con) COVID sono stati 445. Come ha detto Giovanni…



New Camp, l’inferno organizzato
per i profughi a Lesbo

“Quando sono partita, tanti mi chiedevano perché o plaudevano al coraggio, ma ora che sono tornata mi rendo conto che ci vuole molto più coraggio a rientrare, lasciando là tutte le famiglie…



friday for future

Torna il Friday for Future. E chiede
al governo di agire

Tornano i ragazzi di “Fridays for future”. O meglio: non se ne sono mai andati ma qualcuno aveva pensato, magari sperato, che la crisi sanitaria si portasse via anche la novità di Greta Thunberg e di…



Ebru Timtik, morire
nel carcere di Erdogan
nel silenzio dell’Europa

Dopo il cosiddetto golpe del 15 luglio 2016, sessantamila persone sono state arrestate, interdette o sollevate dai pubblici uffici come se questa lista fosse già pronta negli uffici del dittatore…



Come muore la libertà di stampa, il caso Index in Ungheria

Il sito di Origo una volta scriveva degli abusi del potere, come le spese ingiustificate di denaro pubblico che un alto esponente della destra di Viktor Orban sosteneva durante i suoi viaggi segreti…



Bene la vittoria in UE,
ma urge un soggetto politico
che stabilizzi la maggioranza

La battaglia al confine è faticosamente vinta. Ora si (ri)apre quella interna. Ma, si sarebbe chiesto uno che ne capiva, quante “divisioni” possiamo mettere in campo? Una pioggia di miliardi. Ma per…



Pd-M5S: ora un vero patto per non sprecare il successo in Ue

Non c’è dubbio che una parte dell’informazione italiana aveva scommesso sulla sconfitta europea del nostro Paese. Alcuni giornali avevano già intonato il de profundis: il titolo di Repubblica di…



Sovranisti divisi

La battaglia contro
il Recovery Fund
e i falsi patrioti

Martedì scorso alla riunione dei ministri delle Finanze dei paesi dell’euro (Ecofin), l’opposizione al Recovery fund (Next Generation Eu) di Ursula von der Leyen si è articolata. Olanda, Austria,…