Ida Vitale e la “poesia popolare”:
dall’Uruguay una lezione anche per noi

"Io scrivo, scrivo, scrivo / e non arrivo a nulla, a nessuno; / le parole di me hanno paura / come colombe, crepitano sorde, / si radicano al loro grumo scuro, / prevalgono con scrupolo finissimo /…



Quella scuola dei “buoni a nulla”
La sfida dei maestri di strada

Sí, una guerra a Napoli l’ho vista. Non si combatte nei vicoli ma nelle scuole. Non ci sono armi ma un esercito di maestri di strada e centinaia di ragazzi che tutti davano per persi. Anzi dispersi.…



Cari intellettuali, serve qualità alla politica

Nel corso della storia la riflessione sul rapporto fra sapere e politica, che è tutt’una con quella sulla qualità della politica, è stato un modo di reagire alle varie forme di decadenza. Tornare a…



Di Vittorio: «Per una cultura nazionale,
cioè profondamente popolare»

Dal 9 all'11 gennaio 1953 si svolge a Bologna il secondo congresso nazionale della cultura popolare (il primo Congresso si era tenuto a Milano, nella sede del Castello Sforzesco, il 7 e l'8 dicembre…



Una bella iniziativa per la sinistra

Cara redazione, a nome della rete delle Piazze del Sapere di Terra di Lavoro vi faccio i miei complimenti per la bella iniziativa editoriale, un luogo di confronto e di approfondimento per tutto il…