Resistere

Qui stiamo. Aspettiamo, sulla riva del mare, che appaia qualche segnale che ancora non sappiamo. Oltre il macello umano, anche oltre il sogno che avevamo nella mente e nel cuore, facendo pugno della…



La paura di cambiare

E se credete ora che tutto sia come prima perché avete votato ancora la sicurezza, la disciplina, convinti di allontanare la paura di cambiare verremo ancora alle vostre porte e grideremo ancora più…



Da Pessoa alla Rivoluzione dei garofani
l’amato Portogallo di Tabucchi

Prima di iniziare a raccontare il mio Portogallo, vorrei fare un piccolo ma doveroso omaggio a uno scrittore a cui l'Italia - e non solo - deve molto della propria maniera di guardare al questo…



Niente patti con il M5S, serve una sinistra alternativa

Se, come scrive Michele Prospero, la nuova direzione di Repubblica intende aprire al Movimento 5 stelle, commette un grave errore politico e storico: dimostra di non aver capito la profondità della…



Ecco come Ratzinger
cerca di scaricare sul ’68
le colpe della Chiesa

E’ tutta colpa del Sessantotto e del “collasso morale” che si è registrato nella seconda metà degli anni Sessanta. In particolare, di quella “fisionomia della Rivoluzione del 1968” della quale…



Prospettive

Eravamo partiti che volevamo la rivoluzione mondiale, poi ci siamo accontentati della rivoluzione in Italia, di alcune riforme, e poi di partecipare al Governo, e poi di non esserne cacciati. Eccoci…



Bob Marley, la battaglia contro i muri
e quel concerto a Berlino gridando “wall”

Don’t run. Stand up – tre notti prima aveva fatto un sogno, che gli diceva “Non correre”. Stai fermo, se entrano degli attentatori. L’avrebbe raccontata così: per questo Bob era rimasto immobile,…



Il miglior destino
si chiama Europa

Ci sono esaltati politici e sociali che incitano con focosa eloquenza a sovvertire tutti gli ordinamenti, nella fede che allora si innalzerà subito, per così dire da solo, il più superbo tempio di…



Il premier bambolina

Un premier-bambolina, un vice premier che mangia e sbevazza nei giorni di Genova, un ministro Tontolino, infine un altro vice premier che non ha ancora capito se comanda qualcosa o l’hanno messo là…



Rivoluzionari

Più che l’anno della crescita, ci vorrebbe l’anno dell’attenzione Attenzione a chi cade, al sole che nasce e che muore, ai ragazzi che crescono, attenzione anche a un semplice lampione, a un muro…



Capire

Capire non è solo condannare. La condanna è importante, ma se resta solo condanna per me è una conoscenza povera: importante sul terreno etico, ma povera, magra, sul terreno politico dove contano…



Addio a Ermanno Olmi
vero erede del neorealismo

Ermanno Olmi vinse la Palma d’oro a Cannes, con L’albero degli zoccoli, il 30 marzo del 1978. L’Italia aveva altro a cui pensare. Il 9 maggio, ventuno giorni prima, il cadavere di Aldo Moro era…