strage di bologna

Strage 2 agosto
tra malaffare, istituzioni
e destra eversiva

Certo che quel “Vetrinetta”, al secolo Pantaleone “Luni” Mancuso, classe ’47, aveva tutta l’aria di essere ammanicato, protetto e ben informato. A ogni retata, lui restava fuori e gli altri finivano…



Strage di Bologna,
non si può spegnere
il giorno del ricordo

C'è un paradosso che incombe sul quarantennale della strage del 2 agosto. Da una parte, le novità giudiziarie, la cifra tonda, l'uscita di due nuovi libri e la visita di Mattarella - il primo…



Strage di Bologna,
quelle false piste
che soffocano la verità

Quasi quarant’anni e non dimostrarli. Per il processo del 2 agosto il tempo procede a scatti, in direzione non sempre lineare. Appena fa un passo avanti, riuscendo ad aprire ampi squarci su ciò che…



Nicotera, quei “misteri”
dietro il proliferare
delle liste locali

Una domanda sorge spontanea:  i partiti, che tra gli altri compiti avrebbero quello di garantire la trasparenza e pulizia delle proprie liste, dov’erano nel 2012, quando venivano formate, e…



Strage di Bologna,
è ora di aprire
le stanze dei segreti

Un’occasione di cambiamento per il governo cosiddetto del cambiamento: modificare le norme che permettono a chi a suo tempo ha nascosto documenti sulle stragi di scegliere quelli da declassificare e…



Silvio riabilitato ma non dimenticato

Sono pronto a lasciare la guida del Polo, la Camera e la vita politica se verrà dimostrato un rapporto mio o della Fininvest o di una società del gruppo col signor Bettino Craxi (Silvio B., 29…



Ciao Wladimiro. Grande cronista
una passione per la fotografia

Wladimiro Settimelli si muoveva nella redazione dell’Unità come un gatto sorridente, felpato, sempre a suo agio, con le sue scarpe scamosciate e i suoi maglioni a coste larghe, con la sigaretta in…