Il grande salto dei nuovi media,
una sfida da raccogliere


Siamo partiti con un Novecento dei media di massa, che svolgevano una funzione di intermediazione tra le élites e le masse, come “L’Osservatore romano” nella Sicilia di Sciascia. Oggi…


Quel giorno che Pajetta
prese Bertolucci per il bavero


Pubblichiamo un estratto dal libro di Gianni Borgna "L'ultima generazione. Incontri, passione e politica. Autobiografia di un comunista italiano" 2016, Edizioni Ponte Sisto Un altro fatto…


Addio a Bertolucci, intellettuale curioso
il più internazionale dei nostri cineasti


Lo scorso 15 dicembre, nella saletta di un laboratorio di post-produzione cinematografica sulla via Flaminia (la Laserfilm), Bernardo Bertolucci ha vissuto una giornata a suo modo memorabile, e…


Compagno


Caro compagno… certo è difficile dire oggi questa parola. Non capiscono più in che senso lo dicevamo. E’ una bella parola ed è un bel rapporto quello tra compagni. E’ qualcosa di simile e diverso da…


Addio a Guido Ceronetti, pensatore
e artista controtempo


Se dici Novecento, vedi personaggi così. Annodati strettissimi a quel secolo, alle sue categorie, ai suoi azzardi intellettuali. Guido Ceronetti, scomparso a novantuno anni il 13 settembre, se ne è…


Un’Europa sociale contro il sovranismo


La piazza di Milano, che canta bella ciao contro il “ministro dell’inferno”, indica che sta crescendo la consapevolezza (di massa?) delle grandi insidie del governo del cambiamento. E’ stato Weber a…


Tra le pagine di Debenedetti
alla ricerca di un altro Proust


Non esiste altro che Proust e non esiste altro Proust che non sia Marcel, basterebbe questo non a riassumere il Novecento così splendidamente raccontato da questo giovane uomo di fine Ottocento, ma a…


Come Olmo in “Novecento”, la necessità di essere di parte


Novecento di Bernardo Bertolucci, restaurato dalla Cineteca di Bologna e restituito nella sua completezza, cioè comprensivo dei 700 tagli voluti all’epoca della sua uscita dal distributore…


Il giovane Marx, quando la rivolta
è un grande atto d’amore


  "Il n'y a pas de bonheur sans révolte" (non c'è felicità senza rivolta), così l'aristocratica Jenny al suo giovane Karl Marx. Per amore di lui, figlio di un ebreo convertito, si è trovata…


Regressione


Il Novecento è stato un secolo sanguinario: milioni di morti in guerre ripetute e non abbiamo imparato niente. Anzi, noi riaccendiamo una grande battaglia come a volere che anche il secolo seguente,…


Violenza e fascisti
è ora di dire basta


La violenza dei fascisti si accredita sempre come violenza preventiva.  Reduci e arditi, dopo la Prima Guerra mondiale,  manganellavano  socialisti e sindacalisti per arginare la “violenza rossa”  e…