strage di bologna

Strage 2 agosto
tra malaffare, istituzioni
e destra eversiva

Certo che quel “Vetrinetta”, al secolo Pantaleone “Luni” Mancuso, classe ’47, aveva tutta l’aria di essere ammanicato, protetto e ben informato. A ogni retata, lui restava fuori e gli altri finivano…



Milioni sporchi,
crack bancari: il costo della strage di Bologna

E’ sempre dalle tasche di Gelli che esce un’altra pista investigativa sulla strage di Bologna, molto significativa ancorché sconosciuta – vedremo perché - fino ad anni molto recenti. Si tratta di un…



Strage di Bologna:
i terroristi al soldo
dei servizi deviati

Possiamo paragonarlo a una lunga arrampicata. Mani e piedi poggiano su tacche e appigli quasi invisibili a occhio nudo; si sale un tiro di corda dopo l’altro, sfidando esposizione e tratti di roccia…



Il terremoto del Csm
la crisi democratica
e il fantasma di Licio Gelli

Secondo i giornali in una informativa della Guardia di Finanza starebbe scritto che “Palamara avrebbe trascinato nelle trattative anche il presidente della Lazio Lotito: è suo amico, promette e dà…