Produrre senza inquinare si può
Parola del liberale Luigi Einaudi…

Ha ragione Roberto Della Seta (leggi qui) quando su strisciarossa nota che l’ultima sentenza del Tribunale di Taranto “non scrive la parola fine sulla vicenda pluridecennale della ‘fabbrica dei…



Ilva, l’emergenza
di Taranto va oltre
le condanne giudiziarie

La sentenza del Tribunale di Taranto che ha condannato a pene molto severe per disastro ambientale i Riva proprietari dell’Ilva dal 1995 e per i successivi vent’anni, non scrive la parola fine sulla…



Il ritorno dello Stato
che turba
i sonni liberisti

Il settantacinquesimo anniversario della nostra amata Repubblica coincide quest’anno con la ripresa di un vivace dibattito politico e ideologico attorno al principio dello Stato in economia e sul suo…



Draghi prepara
la Grande Ristrutturazione

Dopo aver incassato la fiducia dal Parlamento, con un fortissimo consenso, il governo Draghi deve affrontare subito le emergenze del Paese. C’è da preparare e realizzare velocemente il piano…



La rete unica
e la stagione scellerata
delle privatizzazioni

“Se non sai bene dove andare, fermati, e chiediti da dove stai venendo”. Così recita un vecchio detto. Da dove si viene? Una data ed un luogo rappresentano meglio di ogni altro il prima ed il poi, lo…



Alla sinistra serve
una Bad Godesberg
alla rovescia

La crisi significa rischio, il rischio chiama protezione, la protezione chiama Stato, la più alta forma di organizzazione sociale. La crisi del 2007 non fa eccezione. La destra ha cambiato…



Giorgio forever, contro il silenzio
sulla Taranto che muore di Ilva

Bisogna andarci al rione Tamburi di Taranto, parlare con chi vi abita ed è costretto in certi giorni a tenere chiuse le finestre, anche se è estate e si muore di caldo. E poi è costretto anche a…



Alt al carbone,
la lezione tedesca
e i nostri balbettii

La notizia non è da poco: la Germania esce dal carbone. Il più grande paese manifatturiero d’Europa rinuncia al combustibile fossile più a “buon mercato” (e alla persino più inquinante lignite). E lo…



Economia ferma, trionfa
l’Italia dei furbetti
e del sommerso

Se tutto andrà bene l’economia italiana crescerà nel 2020 dello 0,6% , secondo le stime del ministero dell’Economia, dopo aver chiuso l’anno dei due governi Conte su basi invariate (se va bene il…



Il crack annunciato
è arrivato: la crisi
della Popolare di Bari

Questi giorni che portano al Natale presentano un copione politico ed economico che conosciamo bene, perché lo abbiamo già vissuto in passato. Ci sono gli ultimi scontri sulla manovra di bilancio,…



Ilva, un ingresso pubblico può sventare la chiusura devastante per il Paese

Non siamo notai che ratificano gli accordi fatti da altri. È paradossale che una multinazionale come ArcelorMittal cambi i piani e parli di esuberi a fronte di un accordo sindacale vincolante. Il…



Errani: in Emilia
sapremo battere
egoismo e chiusura

Governo traballante e senza futuro? Vasco Errani non vuole neanche sentire la domanda: “Il governo deve rilanciare sul progetto di cambiamento”. Il senatore ravennate di Leu ed ex presidente della…