1924-1939, i primi anni de L’Unità
un giornale nazionale e popolare

Torna in libreria, in una nuova edizione riveduta e aggiornata, «L’Unità» 1924-1939. Un giornale «nazionale» e «popolare» di Fiamma Lussana. È un ulteriore e utile contributo al dibattito sempre più…



Tempo di “deus
ex machina”
per situazioni difficili

“Deus ex machina”. Nell’antica Grecia, quando a teatro una vicenda diventava troppo intricata, l’autore ricorreva a una soluzione sbrigativa e faceva calare dall’alto, con una carrucola, un…



Usiamo la tregua-Draghi
per costruire
un vero Partito del lavoro

Il “golpetto”, protesta ora il giornale di Travaglio, principale suggeritore di un governo indotto a schiantarsi in aula per asfaltare Renzi. I governi cosiddetti tecnici sono una regolarità nella…



Lasciar fare

Ciò che avviene, non avviene tanto perché alcuni vogliono che avvenga, quanto perché la massa degli uomini abdica alla sua volontà, lascia fare, lascia aggruppare i nodi che poi solo la spada potrà…



Comunisti italiani

Abbiamo imparato, anche dagli altri, abbiamo capito, abbiamo corretto? Certo. E molto. Evviva: siamo stati un corpo vivente. Abbiamo avuto anche lentezze e ritardi: errori anche pesanti. Abbiamo…



America, democrazia
esposta ai populismi
Non un modello

Nadia Urbinati ha individuato un problema importante dell’America di Trump - il fideismo del populismo trumpista - che non scomparirà tanto facilmente. Concordo. Ma vorrei soggiungere alcune cose a…



Discriminato
perché mio padre
era comunista

Ho 78 anni e la mia partecipazione all’attività politica può ben considerarsi nulla se non per le conseguenze che ho dovuto subire per essere stato figlio di un comunista che dopo lo sbarco alleato…



ezio mauro

Ezio Mauro e la sfortuna di una sinistra che non può chiamarsi col suo nome

  È possibile trarre la scissione di Livorno, di cui tra poco più di un mese ricorrerà il centenario, dal binario unico dell’infinita discussione – che ha attraversato in pratica due terzi del…



E’ giunta l’ora
di correggere
un regionalismo malato

Una cosa è certa: l’Italia è arrivata a fronteggiare la pandemia da Covid 19 con una classe dirigente in senso lato assai malmessa da tempo e con un’armatura istituzionale, burocratica e civile piena…



Lottare

La mia è una visione apocalittica. Ma se accanto ad essa e all'angoscia che la produce, non vi fosse in me anche un elemento di ottimismo, il pensiero cioè che esiste la possibilità di lottare…



Quanti errori su Antonio Gramsci
nelle pagine di Italia Oggi

Che si pensi e ripensi a Gramsci, che si rileggano i suoi scritti, che si analizzi il suo pensiero è un bene, è una fortuna, tale è la ricchezza che si incontra ad ogni riga. Sarebbe anche un dovere…



“Care compagne e cari compagni”: 13 storie per raccontare il Pci

IL LIBRO - La differenza tra il prima e il dopo sta in larga parte in un pronome. Una volta era “noi”. Una volta “gli operai venivano da te incazzati e le incazzature le facevi diventare proposte. La…