Rocco, l’Unità e non solo
Un innovatore cui tutti
abbiamo voluto bene

Gli ho voluto bene. Gli volevamo bene. Perché Rocco è stato un giornalista di cuore. Prima ancora d’esserlo di testa. “Gli volevo bene...” fu l’incipit fuori dal comune di un articolo per L’Unità…



Il segnale di Napoli
non va ignorato:
servono i soldi del Mes

C'è da augurarsi che il moto di protesta napoletano sia un fatto circoscritto e limitato. C'è da condannare fermamente comunque ogni atto di violenza e di aggressione che pure in essa si è prodotto:…



Le Vele di Scampia
e quella Napoli a cui
hanno sottratto la luce

Alla fine, perse il consueto aplomb istituzionale perfino Rosa Russo Iervolino. Era il 2006, e il  "gomorrismo" nascente indicava nelle Vele la Gotham City della camorra, il luogo ultimo, estremo,…



Antonio, che si è salvato dalla strada
scegliendo di lavorare con il sindacato

“La mia è una storia come tante e non saprei come iniziarla”. La frase di Antonio può essere letta in due modi: che questo giovane napoletano abbia una modestia innata o che la sua condizione possa…



Chiudono centri, piscina e biblioteca. Chi lascia Scampia alla camorra?

Come in una scuola non bisogna lasciare indietro gli alunni più deboli, così in una città non devono essere trascurate le periferie. Eppure, è sotto gli occhi di tutti come i quartieri estremi di una…



“Così la mafia
entra negli appalti
anche in Francia”

Dopo le interviste e gli approfondimenti sulla penetrazione della mafia nell’economia legale dei Paesi Bassi, con il giornalista investigativo  Koen Voskuil e, in Germania, con il presidente di…



Operai

Ah poveri operai senza silenzio né ideali / nei cortei così frequenti, rotti e tristi! / Per dignità e buon gusto nemmeno i giornali ne parlano più, tanto meno gli illustri colonnisti / opinion…