Spegnere il braciere

La guerra è il grande choc. Che non sarà solo economico, ma sociale e demografico. Grandi masse si muoveranno da un posto all’altro. Le nostre società avranno un bisogno assoluto di iniezioni di denaro pubblico. I nuovi poveri si aggiungeranno alla moltitudine che già ora soffre. Questo può costituire il braciere delle prossime contestazioni di piazza. La nostra democrazia è fragile ed esposta alle intemperie dei settarismi e dei nuovi fascismi e razzismi. Bisogna spegnere quel braciere.

Jean Paul Fitoussi