Sfregio

I costruttori Pessina e Stefanelli comprando l’Unità pensavano anche di fare qualche affaruccio. Le cose sono andate come sappiamo: gli affari non sono andati più bene e l’Unità venne chiusa ma la testata restò in mano loro. Amici di Renzi ma anche di Belpietro. Al quale hanno affidato il numero speciale. Come sfregio. Non solo ai vecchi redattori, agli affezionati lettori, ma alla sinistra tutta e a chi comunque ha un minimo di onestà e dignità nel valutare cosa succede nel mondo politico e giornalistico del nostro paese. Uno sfregio, ho scritto. Anche a me che de l’Unità, quella vera, sono stato direttore.

Emanuele Macaluso