Senza partiti

In passato, già mesi prima del voto sul Quirinale, i partiti avevano le idee chiare sui propri candidati. Adesso la partita è molto più complicata perché c’è un aumento dei partiti senza ideologia. Per quanto mi riguarda, la mia formazione giovanile è avvenuta dopo la seconda guerra mondiale e tutti erano mossi da un’idealità, una fede politica coerente, che fosse a destra, a sinistra o al centro. Oggi no, per questo è difficile prevedere un esito sui vari nomi che si fanno.

Rino Formica