Complotti

Non saprei dire quando sia cominciata esattamente, qui dalle nostre parti, questa faccenda dell'”a me non me la danno mica a bere”. Forse covava già sottotraccia, come un batterio dormiente, incistato nei soggetti più sospettosi, più suscettibili, che poi si è insinuato in tutti gli altri. Sta di fatto che di colpo, come per un contagio improvviso, quasi tutti hanno cominciato a sentirsi uno al quale non la si dà mica a bere; e a scoprire verità occulte e trame sordide, qualcosa che qualcun altro aveva fin lì tenuto nascosto all’evidenza per trarne lucro o potere.

Michele Serra