Pane

Ho visto troppe scene commoventi di detenuti che si mangiavano la loro scodella di minestra con religiosa compunzione, raccogliendo con la mollica di pane anche l’ultima traccia di unto… Un detenuto ha pianto perché in una caserma dei carabinieri, dove eravamo di transito, invece della minestra regolamentare fu distribuita solo una doppia razione di pane…Si capisce perché nel Pater Noster è stato messo l’accenno al pane quotidiano.

Antonio Gramsci, lettera alla madre, 26 dicembre 1927