Natale

C’è la luna sui tetti e c’è la notte per strada le ragazze ritornano in tram
Ci scommetto che nevica, tra due giorni è Natale ci scommetto dal freddo che fa
E da dietro la porta, sento uno che sale ma si ferma due piani più giù
È un peccato davvero, ma io già lo sapevo che comunque non potevi esser tu
E tu scrivimi, scrivimi, se ti viene la voglia e raccontami quello che fai
se cammini nel mattino e t’addormenti di sera e se dormi, che dormi e che sogni che fai.

Francesco De Gregori