Monarchia in rovina

La monarchia va in rovina quando un principe crede di mostrare meglio il proprio potere mutando l’ordine delle cose piuttosto che seguendolo; quando toglie le funzioni che spettano agli uni per darle arbitrariamente ad altri, e quando è più innamorato delle sue fantasie che delle sue volontà; quando il principe, avocando tutto unicamente a se stesso, restringe lo Stato alla sua capitale, la capitale alla corte, e la sua corte alla sua sola persona.

Montesquieu