La crocifissione

I personaggi di “La crocifissione” li dipinsi nudi per sottrarli a una collocazione temporale: questa, mi veniva da dire, è una tragedia di oggi, il giusto perseguitato è cosa che soprattutto oggi ci riguarda. Nel fondo del quadro c’è il paesaggio di una città bombardata: il cataclisma che seguì la morte di Cristo era trasposto in città distrutta dalle bombe.
Renato Guttuso sul Contemporaneo (aprile 1965) spiega il suo capolavoro