I due Matteo, un virus
e la responsabilità
calpestata

Nella prima pagina de La Repubblica leggo questo titolo: “Renzi e Salvini attaccano Conte. L’ombra di un governo di emergenza”. I due Matteo, alleati, usano anche il coronavirus per dare l’assalto alla presidenza del Consiglio. S’inventano persino un governo di emergenza per raggiungere il comune obiettivo. Ezio Mauro inizia il suo editoriale sul giornale con queste parole: “La politica metterà sotto controllo il virus o il virus contagerà la politica”?

Il governo di salute pubblica? Strumentale

I 2 Matteo hanno scelto il virus per contagiare la politica al fine di defenestrare Conte. Non si tratta di difendere l’operato di questo presidente. Ma qual è oggi l’alternativa? Il governo di salute pubblica? Una proposta chiaramente strumentale. L’emergenza dovrebbe suggerire una comune responsabilità nell’affrontare i problemi gravi che si pongono, anche dal punto di vista economico. Sono necessari atteggiamenti politici tali da consentire a tutti, governo e opposizione, di operare proprio per superare l’emergenza.

Vedremo se, in questi giorni, prevarranno gli interessi generali che impongono a tutti atti responsabili per uscire da questa emergenza con minore danno possibile, ripeto anche dal punto di vista economico e sociale. Considerando anche il fatto che, già prima che esplodesse la crisi del coronavirus, la situazione economica mostrava serie preoccupazioni.

(da Facebook)