Contro la guerra

In un mondo in cui miliardi di esseri umani nascono schiavi e diseguali, non ci sono diritti per tutti, ma privilegi per pochi. E la guerra è il simbolo di questo mondo di umani senza diritti, a cominciare da quello di restare vivi. E’ uno strumento violento per mantenere in schiavitù molti cittadini, e insieme fonte di nuove privazioni, perché la guerra uccide non solo il presente, ma anche il futuro, divorando risorse che basterebbero per vincere, ad esempio, la fame e la povertà.

Gino Strada