Contro guerra e fame

In tempi di pandemia il World Food Programme ha dimostrato incredibili capacità nella lotta contro la fame nel mondo… Conferiamo il premio Nobel per la pace per i suoi sforzi per combattere la fame, usata come arma di guerra. Per il suo contributo al miglioramento delle condizioni per la pace in aree colpite da conflitti e per il suo agire come forza trainante per evitare l’uso della fame come arma di guerra e di conflitto (…)Nel 2019 il Pam ha fornito assistenza a quasi 100 milioni di persone in 88 Paesi vittime dell’insicurezza alimentare acuta e della fame.

Dalle motivazioni del Premio Nobel 2020 al World Food Program, l’agenzia dell’Onu con sede a Roma