Fossili su Google

La crisi climatica spiegata dai principali inquinatori. Pentiti? No, solo un’operazione di greenwashing che poi significa far finta di tutelare l’ambiente e tutelare invece solo le proprie tasche. Un annuncio a pagamento su cinque pubblicati da Google e relativi a 78 parole chiave legate a questioni climatiche porta la firma di produttori di combustibili fossili, da Shell a ExxonMobil, etc. Difficile distinguerli da altri risultati di ricerca, un modo per condizionare l’opinione pubblica. E ridurre la decarbonizzazione a una scommessa su meccanismi di cattura del carbonio o alla promessa di piantare alberi. Un po’ come se Erode spiegasse come intende proteggere i bambini.

Dati da The Guardian