Napoli è un segnale da non ignorare:
ci servono i soldi del Mes

C'è da augurarsi che il moto di protesta napoletano sia un fatto circoscritto e limitato. C'è da condannare fermamente comunque ogni atto di violenza e di aggressione che pure in essa si è prodotto: contro le…


I pochi contro i molti
nell'epoca
dei nuovi conflitti

Il XXI secolo si è aperto con una serie ininterrotta di manifestazioni popolari di scontento: i girotondi, i Vaffa Days, le primavere arabe, Occupy Wall Street, gli indignados, i forconi, i gilet gialli, le…


All'inferno i decreti Salvini
Da oggi l'Italia torna ad essere
più civile e meno cattiva

Gigantesca notizia: l’Italia è tornata umana, con mille difetti anche atroci, ma umana. Questo Paese, primo al mondo in cui venne abolito la pena di morte e sono stati chiusi i manicomi, butta quella maschera…


Siamo a un cambio d'epoca
resistere non basta
le trasformazioni vanno governate

È finita la paura, il centro-sinistra è riuscito a tenere in Toscana, Campania e Puglia. Le previsioni azzardate con orgogliosa sicurezza dal leader della Lega sono state frantumate dal voto degli elettori con…


"Furbetti", punire subito i colpevoli
Ma tolleranza zero contro chi
vuole colpire la democrazia

I "furbetti" sono cinque, o forse tre, più un conduttore tv. Più chissà quanti, hanno subito sospettato i maligni, disseminati nei consigli regionali e comunali d’Italia. Forse duemila. Via al coro: una…


Non è solo per errori soggettivi
se la sinistra non ritrova la strada

Siamo tornati al punto di partenza. Cioè ai tormenti di Piero Gobetti e Antonio Gramsci all’inizio del secolo scorso. E, ancora prima, a quelli di Giacomo Leopardi del 1824 in Discorso sopra lo Stato presente…


All'Italia 30 miliardi in più
dall'Unione, ma i governi limitano
il ruolo della Commissione

Sui fondi per la ripresa dell’Europa dagli effetti devastanti dell’epidemia alla fine di tre giorni di scontri furibondi a Bruxelles si va verso un compromesso. L’ammontare del Recovery Fund dovrebbe rimanere…


Bruxelles: affannosa trattativa
sui fondi e si profila il rischio
d'un passo indietro dell'Unione

Forse si riuscirà ad evitare il fallimento, che sarebbe ben di più di una rottura su una questione di soldi. Ma il danno è già fatto. L’Unione europea sta offrendo all’opinione pubblica uno spettacolo di…


Al vertice di Bruxelles si decide
sui fondi, ma la posta in gioco
è il futuro dell'Unione

La posta sono molti miliardi per far fronte alle enormi necessità di soldi per ricostruire sulle macerie della pandemia e il modo in cui queste risorse dovranno arrivare: aiuti gratuiti o prestiti? E poi: più…


Senza internazionalismo del welfare
non si risolve lo scontro
tra i paesi frugali e l'Europa

Per comprendere l’atteggiamento dei paesi “frugali” non servono approcci pseudo-antropologici (i nordici inumani e indifferenti), quelli ideologici infondati (il welfare nazionale porta al nazionalismo),…


montanelli

Montanelli, il problema
non è la statua ma la rimozione
del passato colonialista e razzista

In nessun altro paese civile sarebbe pensabile una polemica come quella che si sta sviluppando in Italia intorno alla richiesta di rimuovere la statua di Montanelli. Senza entrare nel merito della questione…


I soldi dell'Europa arrivano
il problema è se l'Italia
sarà capace di spenderli

Ora si tratta di far presto. L’iniziativa di Macron e Angela Merkel ha segnato una svolta fondamentale nella politica dell’Unione europea, ma per ora siamo sul piano dei princìpi e delle affermazioni di buona…