Tim, avvoltoi americani
e bulli francesi

Mentre i partiti litigano e non riescono a trovare il bandolo della matassa per creare una maggioranza di governo, qualche cosa di rilevante si muove nel mondo dell’economia. Nonostante la confusione del…


Essere o non essere
Il Pd serve ancora?

È uno spettacolo curioso, ma suo modo divertente quello al quale stiamo assistendo in questi giorni. Qualcosa che ricorda Pirandello, e che effettivamente fa riflettere sul degrado al quale sono arrivate la…


M5S, tra scienza e politica vince la censura

Proviamo a vederla in un’ottica disegnata dalle linee di forza di questa vicenda, lasciando da parte la materia di cui è variamente composta. Perché, pare, l’espulsione del collega Iacoboni dal foyer acceso e…


Nei forni dei 5 Stelle
brucia l'ambiente

C’è una zona rossa (ce ne sono altre), ma questa è rossissima, in cui non esistono “mostri” come la politica dei due forni che tanto viene sbandierata dal M5S a testimonianza dell’intercambiabilità di alcuni…


Casa delle donne
blitz di neofascisti

Un attacco alle donne come non avevano mai osato. Un attacco alla legge sull’aborto fino nei luoghi simbolo della libertà delle donne, la Casa Internazionale di Roma, con un blitz dei neofascisti di Forza…


Di Maio, trattative e aria di prima repubblica

Finora siamo stati travolti dalle parole. Dalle parole e dalle formule. Nemmeno un’idea, dico una. Nemmeno un contenuto – figurarsi un progetto - sul quale cercare faticosamente di costruire un’alleanza, una…


Fine vita, il governo sceglie l'ipocrisia

Affari correnti. Difficile pensare che nella formula usata dal Quirinale per chiedere al dimissionario Gentiloni di restare a Palazzo Chigi in attesa del nuovo governo ci fosse anche la difesa di una vecchia…


Perché un pregiudicato sale al Quirinale?

Ha forzato la mano mettendo il suo nome sul simbolo. Ora rep­lica presentandosi al Quirinale a capo della delegazione di Forza Italia. Non è che nell’un caso e in questo Silvio Berl­usconi non potesse farlo.…


Un "golp": il caso Moro
vissuto a scuola

La tragedia di Moro, in quel terribile 16 marzo 1978, come l’hanno vissuta i bambini di allora. Una vicenda vista da sguardi innocenti, raccolta in un libro di Alessandra Delogu. Che ha scelto un titolo “Il…


Frizzi, un discutibile evento mediatico

Passata la settimana santa nel lutto per Fabrizio Frizzi, elaborato il dolore (vero, sincero, del suo pubblico), si può ora forse esprimere anche lo sdegno. Per il soffocante, esagerato, improbabile eccesso…


L'Emilia per la sinistra
ora è la linea del Piave

La linea del Piave – o del Po, del Secchia, dell’Enza, i fiumi che delimitano la provincia di Reggio Emilia – saranno le prossime elezioni amministrative. Nelle quali, per la prima volta nel dopoguerra, tutti…


Una donna al Senato, ma è una foglia di Fico

Una donna presidente del Senato. È la prima volta. E il movimento delle donne si spacca in due davanti alla notizia. Contente perché “comunque donna”, oppure – assolutamente – no. Io sono tra quelle del no.…