Cerco pensieri, parole cui attaccarmi
nella lunga notte insonne della malattia

Le settimane sono diventate mesi e mese dopo mese abbiamo oltrepassato l'anno dall'inizio della pandemia. Le privazioni e le costrizioni hanno creato enormi problematiche non solo nella sfera…



Carrara, la poesia in un abisso
alla disperata ricerca dell’Altro

Domenico Carrara è morto, ma ci ha lasciato in dono la sua poesia. Ha pubblicato la raccolta C’è chi si lamenta della pioggia, che la casa editrice Homo scrivens, in sua memoria, ha reso scaricabile…



Le parole per dire la differenza che ci abita. “Caratteri”, i versi di Terzago

Nonostante ci sembri di vivere da sempre in un mondo in cui ogni cosa è organizzata secondo un principio di efficienza tecnologica, l’industrializzazione è un fenomeno recente, in costante…



Angelo Nestore, le parole
dell’incontro tra madre e figlio

"Se mia madre sapesse che suo figlio vuole diventare madre", è l'inizio di una poesia tratta dalla raccolta I corpi a mezzanotte di Angelo Nestore. Per comprendere la forza semantica di questa…



Il mondo fragile dei popoli scomparsi
La poesia che guarda oltre noi stessi

Un ottimo libro recentemente uscito per l'editore Pequod si intitola “I popoli scomparsi”, a scriverlo Guido Mattia Gallerani che insegna presso l'Università di Bologna. Un lungo tragitto per…



Se la poesia prova a leggere la barbarie
dell’assalto alla democrazia

Forse in questa casa a destra, sepolta / da una pelle di fogliame / che sgretola tra il verde delle cose / inabitate, si pavoneggia il credo / della vita più lunare. La chiocciola / che sbava sul…



L’eternità illusoria di un clic
che ci ruba la capacità di vivere

"Tu vuoi le cose che restano, e così/ decidi di immortalarci nell’attimo/ che non esiste prima di esserci, adesso,/e dopo il decesso del gesto./ Ci piace fare i morti, gli eterni, i presenti/ ricordi…



Franco Buffoni e la “iena malata”:
prove poetiche di resistenza civile

Sono una vecchia iena / Che stancamente esce dalla tana / A procurarsi un cibo che non le va più. / Sono una vecchia iena malata / Che non vede le strisce. Per attraversare / Mi scuoto di sbieco e…



La poesia in equilibrio sul vuoto
oltre il baratro senza desideri

Loro tornano / e noi ce ne andiamo / tutto è equilibrio / di tutto e vuoto // ma tutto poi tornerà / come prima / dimenticheremo / tutto / noi, loro, il vuoto / saranno / frantumi di luci / di un…



Lo sguardo cyborg dell’io-drone:
vedere tutto e non sfiorare la realtà

"Ogni giorno che passa sono obbligato a vederti/ mentre vai nella direzione opposta / sulla mia stessa linea/ lanciata da chi, guidata da cosa, venuta da dove. Non mi somigli, c’è una strana…



Prigioniero dei miei duecento metri
colgo la straordinaria ricchezza della vita

La tensione tra vita contemplativa e attività sociale riguarda l’essere umano fin dalle origini della cultura occidentale. Già in Platone, i filosofi della città ideale – kallipolis – appaiono a…



Un mondo più libero e più umano
per non andare tutti a fondo

Quali sono i margini in cui si sta muovendo la nostra società? Ci troviamo davvero in un grande romanzo di Houellebecq come ipotizza Nicolas Dissaux, che ha fatto uscire in Francia un libro dal…