La malattia e la prepotenza dell’esistere nei versi di Antonio Turolo

La malattia sa essere una faccenda molto personale; una di quelle solitudini tutte proprie, per citare Roland Barthes, nelle quali gli altri sanno lasciarci. Sofferenti in un letto di ospedale, in…



La sentinella di una morte lenta
L’epica silenziosa delle badanti

“La scolta”, titolo di questa raccolta, è la sentinella: colei che sta in ascolto. Più precisamente il termine, come ci avverte Gian Maria Annovi, indica la sentinella greca che, nell’Orestea di…



Palma: dal movimento di Genova
per attraversare la stasi del presente

divisione non c’è chiarezza nelle immagini nel flusso già alla fonte c’è acqua nei giudizi. La memoria è magra misura i vuoti la chiarezza è di parte. Dal venerdì da prima ancora non andare – andiamo…



Tra Omar e Dario Bellezza
la solitudine sbranata dal branco

Omar Palermo è morto alcuni giorni fa a 42 anni (la mia stessa età) in una clinica di Laurignano, nel Cosentino, poco distante da Corigliano-Rossano dove abitava. E' morto per cause naturali durante…



L’esistenza vissuta per sottrazione
Il segno meno di un “Futuro remoto”

Dopo più di un anno di timori e clausure, le persone sentono l’urgenza di rispettare i propri desideri, di lasciarsi andare ai lati piacevoli della vita. Quello che però ha reso evidente il dibattito…



La follia e il cinismo che lasciano segni nel terremoto, da L’Aquila al Friuli

“Non è che c'è un terremoto al giorno”. Questa affermazione che forse a qualcuno potrà risuonare famigliare è estrapolata da una intercettazione telefonica di oltre dieci anni fa. Un piccolo…



Quaderno Croato: l’importanza di essere
protagonisti del proprio destino

Sebenico // Si sosta bene sulle terrazze di Sebenico / ci si orienta e si dimenticano / le microbe proteste della fatalità / e si fa musica all'aperto a sera seduti sul prato / all'angolo di un…



Noi, Sereni e quel viaggio sulla Cisa
alla ricerca di un’altra esistenza

Eccolo arrivato il periodo estivo e con questo il traffico sempre più serrato ed insistente lungo le nostre coordinate stradali. Un traffico sempre più su gomma, complice anche la diffidenza per i…



‘’Truganini nella spam’’: cura e memoria
in una silloge di Fabio Pusterla

Sono andati di fretta nessuno li ha salutati nessuno li rammenta nessuno li ha guardati. Adesso sono scomparsi persi nel nulla estinti. Le stelle si sono spente nel cielo dei vinti. È da tempo che…



Il verso della memoria per cercare
quei nostri figli che non tornano

"Avviene ogni notte un'apocalisse minore / ogni mese, qualcuno che ho conosciuto, risorge / si presenta un po' smagrito di fronte alla luce / della cucina per un privato giudizio, lo interroga / con…



La felicità esiste nei piccoli momenti
La lezione poetica di Maria Del Vecchio

"Quanto franare provoca una felicità; / Sorridere: ridere sotto, sotto di me, / la bocca è un solco, la guancia si tende come / gola ripida nella vallata." L'idea di poter raccontare una felicità è…



Registrare ogni piccola ruga
la poesia al tempo dei social network

Grazie ai social network, si potrebbe dire che è stato democratizzato quel processo di mitizzazione che da sempre coinvolge e sconvolge le identità delle stelle dello spettacolo. In sostanza tutti,…