L’eterna dialettica forma-contenuto
nell’epoca del lettore-consumatore

Walter Siti, nell’articolo Manifesto contro le battaglie della letteratura impegnata pubblicato su «Dopodomani» lo scorso 19 giugno afferma che «La storia è piena di libri che hanno assunto un…



La Superlega, una Restaurazione mascherata da Rivoluzione

Quando si dice “coincidenze non fortuite”. Nelle stesse ore in cui la Juventus perde a Bergamo contro l’Atalanta complicandosi la strada verso un posto nella Champions League della stagione ventura,…



Sanremo, uno spettacolo monstre
che vende emozioni che non ci sono

L’Ariston è un cinema-teatro di dimensioni generose, come ne esistevano molti in Italia fino a qualche decina di anni fa. Serve un bacino relativamente ampio, che da Sanremo si estende verso le…



Addio a Marco Santagata, “accademico narratore”, studioso di Dante e Petrarca

“Accademico narratore”. La definizione non è mia. La traggo dalla dedica che Marco Santagata mi scrisse, quando venne a trovarci all’Unità e mi lasciò sulla scrivania un libro molto bello, “Papà non…



enquist

La morte di Per Olov Enquist,
capace di soggiogare il lettore

Per Olov Enquist è uno scrittore nato in un villaggio nel nord della Svezia, che non ha ricevuto il premio Nobel che pure avrebbe meritato – i latini avevano ragione: nemo propheta… – e che, seppure…



L’odissea dei Bad Hombres messicani
raccontata in musica al Jazz Festival

Alejandro Gonzàles Inárritu, famoso regista messicano autore di opere come Amoresperros, 21 grammi, Babel, nel suo spiazzante Birdman (l'imprevedibile virtù dell'ignoranza) pone Michael Keaton in…



Con gli informatici alla ricerca
dei vari generi musicali perduti

Molti anni fa, all’inizio del Duemila, incontrai per la prima volta un ingegnere informatico e musicista francese, che all’epoca dirigeva i laboratori di ricerca della Sony a Parigi. Aveva trovato il…



Viva “La tv delle ragazze” e il tempo che passa ridendo. Trenta anni dopo

Viva la faccia di Eva-Paola Cortellesi che ha “il peggior ufficio stampa della storia”. Viva la “pizza de fango der Camerun”, liberatoria certezza finanziaria della signorina Vaccaroni di una…



Tra calcoli, tatticismo e forma
la poesia cerca la via facile. E sbaglia

Nei giorni scorsi un mio articolo su Strisciarossa a proposito dell’indignazione dei poeti (http://www.strisciarossa.it/in-questo-mondo-disordinato-e-cattivo-dove-finita-lindignazione-dei-poeti/)…



In questo mondo disordinato e cattivo
dov’è finita l’indignazione dei poeti?

Rileggendo negli ultimi giorni gli interventi di Mario De Santis su Repubblica (leggi) e Lello Voce sul Fatto quotidiano (leggi) si ha l'impressione che la poesia stia attraversando una fase a suo…



A Londra le immagini del potere dell’arte e sull’arte del potere

Si è chiusa da circa un mese una grande ed importante mostra alla Royal Academy di Londra. Una mostra dedicata alla collezione del re Charles I. In una lettera del 1625 Peter Paul Rubens definiva il…



Dimmi quale musica va in tv
e ti dirò chi vince le elezioni

Gli studiosi della popular music hanno presente, ormai da quasi quarant’anni, un’affermazione del musicologo statunitense Charles Hamm, il quale sostenne che in occasione delle elezioni presidenziali…