“Quanto costa l’onore di governare Napoli”. In un film l’esperienza della giunta Valenzi

Un filmato nitido, struggente. Mai malinconico. Testimonianza coerente, sincera e affettuosa, anche con spezzoni di repertorio, di un’epoca straordinaria che fu quella di Maurizio Valenzi sindaco,…



Adrenalina tra i fornelli, un solo piano sequenza per “Boiling point”

“Boiling point” del quarantenne inglese Philip Barantini è un’immersione cruda e smitizzante nelle trincee di un ristorante di successo. Lavoro, puntiglio, disciplina militare e frenesia in spazi e…



il mio vicino adolf

“Il mio vicino Adolf”: una ventata di ironia yiddish in questi tempi bui

Pare incredibile eppure in Israele, l’“unica democrazia del Medio Oriente”, c’è chi sta pensando seriamente a una norma che permetta alla Knesset, il parlamento, di superare eventuali bocciature…



Tutto, ovunque e allo stesso tempo, le infinite vite parallele del multiverso in un film esplosivo

Una nuova dimensione, che sogno, che incubo. Alla piccola Alice era bastato inseguire il Coniglio Bianco e poi attraversare lo specchio, Dorothy Gale grazie a un tornado si ritrovò al cospetto del…



Braibanti, poteva essere un bel film
ma Amelio lo ha rovinato con il falso sull’Unità

Confesso che sono andato a vedere “Il signore delle formiche” di Gianni Amelio (qui la recensione di Alberto Crespi) con una buona predisposizione a rivedere il giudizio negativo che mi aveva…



“Dante” di Avati, adorabilmente old style e straordinariamente moderno

Un film intitolato “Dante”, diretto da un regista di quasi 84 anni (Pupi Avati li compirà il 3 novembre), potrebbe sembrare a priori fuori moda. E in qualche misura è così, e ben venga: in un’epoca…



Addio a Godard, funanbolico regista della Nouvelle Vague che fu lepenista e maoista

È morto Jean-Luc Godard. Aveva quasi 92 anni, eppure è difficile credere alla notizia. Stiamo vivendo le stesse sensazioni di quando sentimmo, nel 1999, che era morto Stanley Kubrick. Paragone arduo:…



“Siccità”, due grandi metafore per un grande film fuori dal concorso a Venezia

Visto che l’unico film italiano premiato a Venezia79 si intitola Bones and All, è il caso di dire che il nostro cinema è uscito dalla Mostra con le ossa rotte. Come volevasi dimostrare: cinque film…



Omosessualità, ’68, Pci… Amelio racconta un’epoca ma l’Unità era più avanti

“Un critico dev’essere all’altezza del film che guarda”. L’ha detto ieri Gianni Amelio, all’interno di una polemica con Fabio Ferzetti (critico dell’Espresso, già del Messaggero) legata a un giudizio…



Viaggio (con scorciatoie) nell’universo cinema, dal western alla fisica quantistica

Stabilito da una fonte sicuramente autorevole, William Shakespeare, che ci sono più cose in cielo e in terra di quante ne sogni la nostra filosofia, si può solo gioire del sorprendente “Short Cuts,…



“Nostalgia”: dal libro di Rea al film di Martone negli abissi di Napoli

Fin dall’antichità greca si sa che quando la creatività umana riesce ad aprire un varco nella dimensione vitale più profonda - interiore in senso proprio - può mostrare come le contraddizioni non…



film di Martone

L’ultimo Martone. Quella pericolosa Nostalgia, nella realtà del rione Sanità

Leggendo il romanzo di Ermanno Rea dopo aver visto il film di Mario Martone, alcuni aspetti di “Nostalgia” vengono meglio illuminati e il film, almeno a chi scrive, sembra ancora più bello. Non…