Addio a Godard, funanbolico regista della Nouvelle Vague che fu lepenista e maoista

È morto Jean-Luc Godard. Aveva quasi 92 anni, eppure è difficile credere alla notizia. Stiamo vivendo le stesse sensazioni di quando sentimmo, nel 1999, che era morto Stanley Kubrick. Paragone arduo:…



“Siccità”, due grandi metafore per un grande film fuori dal concorso a Venezia

Visto che l’unico film italiano premiato a Venezia79 si intitola Bones and All, è il caso di dire che il nostro cinema è uscito dalla Mostra con le ossa rotte. Come volevasi dimostrare: cinque film…



Omosessualità, ’68, Pci… Amelio racconta un’epoca ma l’Unità era più avanti

“Un critico dev’essere all’altezza del film che guarda”. L’ha detto ieri Gianni Amelio, all’interno di una polemica con Fabio Ferzetti (critico dell’Espresso, già del Messaggero) legata a un giudizio…



Viaggio (con scorciatoie) nell’universo cinema, dal western alla fisica quantistica

Stabilito da una fonte sicuramente autorevole, William Shakespeare, che ci sono più cose in cielo e in terra di quante ne sogni la nostra filosofia, si può solo gioire del sorprendente “Short Cuts,…



“Nostalgia”: dal libro di Rea al film di Martone negli abissi di Napoli

Fin dall’antichità greca si sa che quando la creatività umana riesce ad aprire un varco nella dimensione vitale più profonda - interiore in senso proprio - può mostrare come le contraddizioni non…



film di Martone

L’ultimo Martone. Quella pericolosa Nostalgia, nella realtà del rione Sanità

Leggendo il romanzo di Ermanno Rea dopo aver visto il film di Mario Martone, alcuni aspetti di “Nostalgia” vengono meglio illuminati e il film, almeno a chi scrive, sembra ancora più bello. Non…



“Esterno notte”, Bellocchio racconta il sequestro Moro con una magistrale serie per la tivù

“Esterno notte”, la nuova serie diretta da Marco Bellocchio, nasce per la tv ma la bellezza e la potenza del prodotto fanno sì che esso approdi prima al cinema, in due parti di poco meno di tre ore…



“Drive my car”, un grande film
che doveva vincere l’Oscar

Non sono stato spesso d’accordo con Crespi sul cinema. Ma questa volta devo dire che condivido pienamente quanto ha scritto su strisciarossa (leggi qui). Sono d’accordissimo sulla valutazione che “il…



Debole, triste, misera. La notte degli Oscar peggiore di sempre

Abbiamo trascorso anni gloriosi, all’«Unità», commentando le varie edizioni dell’Oscar. Una volta il commento culturale-politico spettava al nostro glorioso critico, Ugo Casiraghi. Sì, culturale e…



Totò e Ninetto Davoli in Uccellacci e uccellini

Da Accattone a Uccellacci e uccellini quel cinema-poesia in cerca di verità

Non ho conosciuto Pier Paolo Pasolini. Avevo 18 anni quando è morto e non facevo ancora questo mestiere. Sono stato e sono, però, amico di suoi amici: David Grieco (fraterno collega sulle colonne…



“Leonora addio”, un film libero:
Paolo Taviani tra poesia e mistero

Quando, nell’aprile del 2018, ci trovammo a render conto della scomparsa di Vittorio Taviani esprimemmo l’auspicio, anzi la certezza, che il cinema “dei fratelli Taviani” sarebbe continuato.…



L'amica geniale, Elena Greco legge L'Unita

“L’amica geniale”: l’Unità nella serie tv come grande giornale degli anni ’70

La terza stagione della serie televisiva “L'amica geniale” ci proietta, fedele al terzo libro della quadrilogia di Elena Ferrante (autrice sempre avvolta nel mistero di un'identità indefinita), nei…