Dall’articolo al video, così Il Novecento
ha cambiato il mondo dei media


 Il Novecento è stato indubbiamente il secolo dei media. Fino a non molto tempo fa il termine si usava accanto a “massa”: media di massa, come i partiti di massa, come la produzione industriale di…


Con gli informatici alla ricerca
dei vari generi musicali perduti


Molti anni fa, all’inizio del Duemila, incontrai per la prima volta un ingegnere informatico e musicista francese, che all’epoca dirigeva i laboratori di ricerca della Sony a Parigi. Aveva trovato il…


Viva “La tv delle ragazze” e il tempo che passa ridendo. Trenta anni dopo


Viva la faccia di Eva-Paola Cortellesi che ha “il peggior ufficio stampa della storia”. Viva la “pizza de fango der Camerun”, liberatoria certezza finanziaria della signorina Vaccaroni di una…


Marx è vivo e lotta insieme a noi:
un viaggio tra cinema, teatro, fumetti


Karl Marx colpisce ancora. In occasione del bicentenario della nascita il fiorire di convegni, studi e riflessioni ha dimostrato che il pensiero del filosofo tedesco è ancora attuale. Insomma, non…


Stereotipi e false immagini sul Medioevo
che non merita tanta denigrazione


All’ormai ex padano Matteo Salvini (Lega) spetta l’onore e l’onere della prima citazione in salsa “medievalista”: “Mi fa schifo, è roba da Medioevo”. Poi, ecco Roberto Speranza (Articolo 1 - MDP):…


Cent’anni fa la Repubblica di Weimar
Perché la sua storia ci parla ancora


Il 9 novembre del 1918 in Germania fu proclamata la Repubblica. Fu proclamata due volte: la prima dal socialdemocratico Philipp Scheidemann, che affacciato a un balcone del Reichstag parlò alla folla…


Quei bambini napoletani salvati al Nord:
quando l’Italia era terra di accoglienza


Un paese che usciva distrutto dal conflitto mondiale ebbe la forza di unire diverse sue parti, dal Sud verso il Nord, per sostenere le condizioni di vita di oltre 70 mila bambini provenienti dalle…


Concetto Marchesi, il rettore che buttò i fascisti giù dal palco, visto da Trentin


Il 9 novembre 1943 il rettore Concetto Marchesi inaugura l’Anno accademico dell’Ateneo di Padova con un discorso sul ruolo del lavoro nella civiltà e sulla indissociabilità tra lavoro e libertà.…


Così la folla degli uguali saluta con lacrime silenziose Giuseppe Di Vittorio


Il 3 novembre del 1957 moriva Giuseppe Di Vittorio, segretario della Cgil e leader comunista. Pubblichiamo un articolo sui suoi funerali scritto da Pier Paolo Pasolini e uscito sulla rivista del Pci…


Il nuovo socialismo deve partire
dalla Costituzione fondata sul lavoro


“Manifesto per un nuovo socialismo” è il sottotitolo che Paolo Ciofi ha dato al suo libro-saggio “La rivoluzione del nostro tempo” (Editori Riuniti, 95 pagine) dato alle stampe subito dopo l’esito…


Carlo Giuffrè, il “fratello bello”
che inseguì il teatro di Eduardo


Carlo Giuffré era un irregolare, un interprete torrentizio. Gli attori teatrali (quelli bravi, soprattutto) si dividono in due categorie, chi parla e chi fa le pause: lui parlava e non faceva che…


Tra calcoli, tatticismo e forma
la poesia cerca la via facile. E sbaglia


Nei giorni scorsi un mio articolo su Strisciarossa a proposito dell’indignazione dei poeti (http://www.strisciarossa.it/in-questo-mondo-disordinato-e-cattivo-dove-finita-lindignazione-dei-poeti/)…