stefano navarrini

Deserti, siccità
e esodi forzati

Dal 2016 al 2030 l’Onu avrebbe deciso di fare qualcosa di utile per una gestione sostenibile dei flussi migratori in corso; finora si è visto poco. Devono farlo strutture interne all’Onu, devono garantirlo…


stefano navarrini

L'Italia
e i giovani migranti

Sono stati quasi cinquantamila – 48.600, per la precisione – i giovani di età compresa i 18 e i 34 anni che nel 2016 hanno lasciato l’Italia per andare a lavorare all’estero: il 23,3% in più rispetto al 2015.…


stefano navarrini

Il bilancio italiano
dei migranti

I numeri, sostiene qualcuno, sono aridi. Ma hanno il pregio di parlare chiaro. E di scalfire molti luoghi comuni. Consideriamo quelli proposti, pochi mesi fa, dall’International Migration Outlook 2017 e…


stefano navarrini

La grande crescita degli ecoprofughi

Anni fa eravamo proprio in pochi a riflettere sulle migrazioni forzate per la sopraggiunta inospitalità del proprio ambiente. Gli ecoprofughi erano già milioni, perlopiù lontani dal territorio europeo,…


stefano navarrini

I flussi migratori nella geopolitica

Da sempre l’ambiente fisico e il contesto geografico condizionano scelte e sentimenti, le dinamiche storiche individuali e collettive. Fiumi e montagne, deserti e mari, ciclo delle acque e clima hanno…


stefano navarrini

Perché nessuno
chiama l'Onu?

Ma perché ancora non ne discute operativamente nessuno? In teoria, dal 2016 al 2030 l’Onu ha una maggiore possibilità d’iniziativa sui flussi migratori in corso. Come è noto, il 27 settembre 2015 (esattamente…


stefano navarrini

Chi va, chi viene
e la favola del Pil

Il Pil è il prodotto “interno” lordo, ormai ne seguiamo previsione e andamento giorno giorno, non solo anno per anno. Se qualcuno emigra o immigra come si calcola la perdita o l’acquisto nella produzione di…