Cari lettori, il vostro sostegno per fare più forte strisciarossa

Se guardate in alto, sopra la testata, vedrete spuntare un banner lampeggiante accanto a un omino che tiene in mano un megafono: sostieni strisciarossa. E’ un appello che lanciamo a tutti i nostri lettori e a chi crede nella libertà di informazione: aiutateci a rimanere liberi, aiutateci a continuare il nostro lavoro di informazione e di approfondimento, aiutateci a rendere migliore il nostro giornale e a offrirvi le idee e gli stimoli per riuscire a capire il mondo in cui viviamo.

Strisciarossa ha da poco doppiato il suo primo anno di vita. Quando abbiamo cominciato pochi avrebbero scommesso sulla nostra riuscita. Possiamo dire di avercela fatta a tenere viva una voce autonoma di informazione di sinistra. Grazie a ciascuno di voi ogni giorno più di 10 mila persone ci seguono sul sito e sui nostri profili social, più di mille sono iscritte alla nostra newsletter e ricevono quotidianamente i nostri aggiornamenti. Siamo riusciti, senza alcun sostegno esterno, a creare una comunità di lettori attenta, esigente, attiva.

Se chiediamo il vostro sostegno economico (libero, secondo la vostra disponibilità e la vostra generosità) è perché vogliamo andare avanti e rafforzare questo nostro impegno giornalistico.

Viviamo, in Italia e nel mondo, un periodo di grande incertezza. Gli equilibri che hanno retto il pianeta nell’ultimo ventennio si sono spezzati e l’orizzonte è denso di nubi minacciose. La disuguaglianza e la povertà sono aumentate, mentre la ricchezza è saldamente nelle mani di pochissime persone. Nel nostro paese chi ha vinto le elezioni strumentalizzando la paura e il rancore e seminando odio sta mettendo a repentaglio il futuro nostro e dei nostri figli. La sinistra, dopo la drammatica sconfitta di un anno fa, è ancora alla ricerca di una nuova identità e di una nuova missione. Intanto accanto a noi, nelle nostre piazze, tornano finalmente i giovani e pongono il tema centrale: la salvezza della terra dal disastro ambientale.

Si sta aprendo una fase nuova che ha bisogno di nuove idee e di nuove passioni. Oggi c’è la necessità di mettersi al lavoro per costruire ponti e abbattere ogni muro. Questo ha cercato di fare strisciarossa in questo anno. Questo vuole continuare a fare per consentire a ciascuno di noi di ritrovare il filo delle idee che servono per capire e per cambiare.

Il contributo di ognuno di voi, da quello piccolo a quello più grande, può rendere più forte e più stabile questa nostra navicella che naviga con coraggio in direzione ostinata e contraria.

Sostieni strisciarossa