Boh!

– Boh!
– Ma che vuol dire boh!
– E che vor di’ boh? Boh vor di’ boh, mica è la targa de Bologna…
– E’ a forza di boh che siamo arrivati a questo punto, che conclusione è boh, è una conclusione ambigua!
– Ambigua ma aperta.
– Ma aperta a che? Che significa boh?
– Ma come che significa boh, t’ho detto adesso, t’ho detto!
. No, e no, è perché quando si tratta di ragionare tu ti smetti, a parole voi ragionate ma qui si tratta di decidere, mica si dice boh!
– Aaah! ‘Nnamo, va’.

Nino Manfredi e Stefano Satta Flores in C’eravamo tanto amati