Cop 27, un fondo per i danni da clima. Ma non si parla di ridurre i gas serra

Come si dice a Napoli a proposito di una cosa dal risultato facilmente prevedibile, non c’era bisogno della zingara per sapere come sarebbe andata a finire la Cop27 a Sharm el-Sheikh. Forse, però, non era del tutto prevedibile un…


Clima, Cop 27, quegli abissi tra promesse e azioni necessarie

Domenica 6 novembre si sono aperti i lavori dell’annuale Conferenza delle parti. È la 27sima Cop dalla prima che si tenne a Berlino nel 1995 quando le Nazioni Unite cominciarono a prendere coscienza della crescente gravità degli…


Pichetto e gli altri: se l'ambiente è una cenerentola

Totoministri. Così si usa definire la gara a chi ne indovina di più quando ci si accinge a formare un nuovo governo. Come osservatore e lettore di giornali ne ho vissute molte di queste gare. Tutte hanno sempre avuto una…


Disastri idrogeologici, la prevenzione si può e si deve fare

Si chiamano eventi estremi. Si tratta di fenomeni di origine naturale che con crescente pericolosità si registrano sempre più frequentemente. Bombe d’acqua, bombe di calore, alluvioni sono quelli più noti che, ormai da anni,…


Ridurre i consumi elettrici è necessario, come fare deve dirlo la Ue

Quando una crisi, soprattutto quella energetica, coglie “ di sorpresa” perché impreparati a prevederla e ad affrontarla, il rimedio immediatamente consigliato quando non imposto, è quello di ridurre i consumi. Quando il problema…


ambiente, clima

Contrasto ai cambiamenti climatici, la Chiesa può più di mille petizioni

Il 1° settembre in un messaggio ai “Cari fratelli e sorelle” Papa Francesco ricordava: «“Ascolta la voce del creato” è il tema e l’invito del Tempo del Creato di quest’anno. Il periodo ecumenico inizia il 1° settembre con la…


Rigassificatori e inceneritori. E se si informassero davvero i cittadini?

È la solita storia mi sono detto leggendo le opposizioni al rigassificatore a Piombino; cioè alla costruzione di un impianto che trasforma il gas liquido trasportato dalle navi metaniere da liquido in gassoso. È la solita storia…


Si possono prevedere i terremoti? Forse sì, ma meglio la prevenzione

Due notizie in un paio di giorni inducono alla riflessione sui terremoti che sono uno dei più gravi rischi naturali: il 27 luglio un terremoto di magnitudo 7 gradi nella scala Richter nelle Filippine e, due giorni prima, la…


Le catastrofi (annunciate o no) mettono in evidenza l'incapacità di chi governa il pianeta

Oramai da qualche anno l’indomani di ogni catastrofe che si verifica in luogo aperto, al consueto “era annunciata e si poteva evitare”, si suole aggiungere un richiamo alla responsabilità del mutamento climatico. Ebbene quello…


Zelensky - Bonomi

La guerra è una catastrofe, ma non per tutti: c'è chi può guadagnarci

Altre guerre vi sono in tante altre parti della Terra. Altri problemi –pandemie, malnutrizione, desertificazione, siccità…- vi sono, in aggiunta in molte parti della Terra. Né basta: vi sono anche altre catastrofi: quelle che in…


Ambiente, il tempo stringe e non si fanno passi avanti

È passato un altro 5 giugno. È stata ricordata un'altra “giornata mondiale dell’ambiente”. È stato anche ricordato che sono trascorsi 50 anni dalla prima Conferenza delle Nazioni Unite sull'ambiente umano a Stoccolma nel 1972.…


guerra ucraina bandiera

"Nimby "e "Banana", due modi di reagire al fastidio della guerra in Ucraina

Tre mesi dopo l’invasione dell’Ucraina, con tutto quello che ne è conseguito, è sempre più difficile dire cose nuove e fare previsioni. Restano in piedi le speranze. Ma anche queste trovano scarso alimento nei fatti. Forse la…