Le ceneri, il corpo, la fame di vita: il suo monito ci insegue ancora

Stupenda e misera città che mi hai fatto fare esperienza di quella vita ignota: fino a farmi scoprire ciò che, in ognun, era il mondo La città di cui parla Pasolini in questi versi de Le ceneri di Gramsci è ovviamente Roma.…


legge elettorale

Meglio il doppio turno. Ma la riforma non risolve la crisi della politica

La discussione sulla riforma della legge elettorale parte male. Il primo motivo – a mio parere – è che se tutti riconosciamo che c’è una crisi della politica, o potremmo meglio dire una crisi delle forme della democrazia che è…


Il presidente come suonerà la "fisarmonica" dei poteri?

Scriviamolo ora, mentre i giochi sono ancora aperti e quindi senza coinvolgere in alcun modo il giudizio sul nuovo presidente della Repubblica che ancora non c’è: questi giorni ci hanno detto che il meccanismo non va, che anche…


Pennacchi, l'operaio che si fece scrittore, lo scrittore che restò sempre operaio

Non ricordo che stagione fosse. Ricordo però che Antonio si presentò all’Unità col suo berretto alla Lenin e la sciarpa rossa: sarebbero diventati i suoi marchi di fabbrica, come le sue battute e le risate aperte e un po’…


La storia sbiadisce, tra cancel culture
e il neo-irrealismo delle serie tv

Si parla tanto - spesso a sproposito - di cancel culture. Sinceramente non sono tra quelli che vorrebbero buttare giù le statue. Anche se ci sono statue e statue. Quando a venir giù erano le statue di Mussolini dopo il 25 luglio,…


Politica, passo indietro
necessario per tutelare
salute e democrazia

Ora che ci avviamo a provvedimenti draconiani per frenare la diffusione del corona virus varrebbe la pena di affrontare un argomento scomodo. Davanti ad un evento di questo genere la democrazia regge? In Cina l’epidemia è stata…


Il caso Umbria insegna:
al Pd non basta
il "campo largo"

E ora cosa succederà? Le dimissioni – diventate inevitabili davanti al moltiplicarsi di elementi d’accusa, di indiscrezioni, di intercettazione non sappiamo quanto legalmente diffuse – di Catiuscia Marini da presidente della…


La banalità (burocratica) del male e le leggi razziali

L’anniversario “tondo” è passato da poco eppure non se ne è parlato molto. Ottant’anni fa, il 5 settembre del 1938 il Re firmava a San Rossore (che è esattamente quel sintomo di imbarazzo e vergogna che avrebbe dovuto provare) le…


Così la democrazia muore e vince Casaleggio

Sono sinceramente stupito dalla reazione alle parole di Casaleggio jr sull’ipotesi di un futuro senza Parlamento. Non sto dicendo che io mi auguri un simile futuro, ma trovo che, dopo un lungo parlare di crisi della democrazia,…


Sinistra, una sconfitta
meno bruciante

Ci sono tre livelli di analisi rispetto a questo voto amministrativo: un livello meramente elettorale, uno più schiettamente politico e infine uno legato alle prospettive future per la politica italiana e – per quello che più ci…


Anche all'opposizione
si deve fare politica

Il paradosso italiano non finisce mai di stupire. Siamo diventati un paese che sperimenta un bipolarismo zoppo in cui i due poli sono forti ma non in grado di governare e il partito sconfitto alle elezioni diventa paradossalmente…


Chi ha a cuore il futuro del centrosinistra?

Qualche considerazione (purtroppo lunga) a proposito dell’articolo di Pietro Spataro sul voto utile e il sistema elettorale intitolato icasticamente: “E’ una favola che chi vota a sinistra aiuta la destra”. Per prima cosa mi…