Putin come Hitler? Prudenza, signori, con le analogie storiche

Se proprio si vogliono fare paragoni storici (che comunque è un esercizio che non fa bene alla storia e neppure alla politica), si eviti di accomunare le posizioni di chi è contrario a inviare armi in Ucraina a quelle di chi,…


Occidente a consulto: ancora sanzioni a Mosca e armi a Kiev

La stringatezza dei comunicati con cui la Casa Bianca e le cancellerie di Gran Bretagna, Francia, Germania e Italia hanno dato conto della teleconferenza tra Joe Biden e i leader europei non deve trarre in inganno. I problemi che…


A Kiev i leader di Visegrád, per l'Ucraina o contro l'UE?

Quando le agenzie internazionali hanno diffuso le foto della delegazione di capi dei governi di Polonia, Cechia e Slovenia a Kiev qualcuno a Bruxelles deve aver fatto un salto sulla sedia. Che ci faceva Jarosław Kazcyński insieme…


I cinesi stanno con Putin, riparte la mediazione israeliana?

Muore la “mediazione cinese”. Anzi, probabilmente non era mai nata e si trattava piuttosto di un abbaglio, di un classico wishfull thinking made in Europe. Il regime di Pechino non solo non si offrirebbe come mediatore, ma, come…


C'era una volta Czernowitz. Memorie di una città distrutta dal nazionalismo

Qui i russi forse non arriveranno. A meno che non decidano di occupare tutta l’Ucraina, anche le regioni dell’ovest più lontane dalla loro guerra, o non risalgano da Odessa attraverso la Moldova. Černivci è nella Bucovina del…


Orlandi: "Ucraina, nessuna illusione sulla mediazione cinese"

Il paese più popoloso del mondo e la crisi internazionale più devastante dalla fine della seconda guerra mondiale. Indagare sul punto di vista della Cina sulla guerra dell’Ucraina può aiutare a farsi un’idea di come l’avventura…


Ucraina, sulla neutralità il dialogo non è impossibile, ma va sconfitto il nazionalismo

Un nulla di fatto, un fallimento? Sì, se l’incontro di Antalya fra i ministri degli Esteri ucraino e russo viene giudicato con la misura delle attese che il primo contatto diretto al vertice tra i due paesi in guerra aveva acceso…


Tra Pechino e Ankara la (tenue) speranza di una mediazione

Cina e Turchia. Il colosso dell’Asia e il paese che, più che far da ponte con il continente europeo, sembra voler giocare partite tutte sue sul palcoscenico della politica internazionale. La cronaca delle ultime ore ci dice che è…


Si faranno i corridoi umanitari, ma Putin vuole la guerra totale

Si stringono la mano. Cinque da una parte cinque dall’altra e i più lontani ai capi del tavolo si allungano per arrivare a toccarsi. Per chi è alla ricerca di simboli è un fatto: l’altra volta, nel villaggio sul fiume Prypyat i…


Bombe su Babij Jar, la Russia attacca la memoria dell'Olocausto

Trentatremilatrecentosettantuno. Dobbiamo allo scrupolo burocratico di un certo Otto Rasch, all’epoca generale della Wehrmacht e comandante della Einsatzgruppe C, se sappiamo esattamente quanti ebrei furono uccisi in due giorni,…


Kiev è sotto le bombe, ma russi e ucraini si parlano

Speranza ed orrore. Un negoziato che, a dispetto dell’opinione dei più, è cominciato davvero e continua. Ma continua anche la guerra, e anzi ieri con il passare delle ore si è ancor di più incattivita. Cominciamo dalla speranza,…


il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky visita il fronte 27-05-2019

Ucraina, uno spiraglio di trattativa mentre l'offensiva rallenta

Uno spiraglio, minimo ma percepibile. La crisi ucraina e poi la guerra ci hanno abituato ai più imprevedibili mutamenti di prospettiva e può darsi che quella piccola luce che pareva essersi accesa ieri sera si sia già spenta…