Elezioni e primarie, così il centrosinistra può tornare in gioco

Sui manifesti elettorali per le elezioni regionali sarde di domenica 24 febbraio, il candidato sardista del centrodestra (poveri sardisti…), Christian Solinas, non ci mette la faccia: preferisce quella di Matteo Salvini. Non c'è…


Guerra a Francia e Tav
Ma intanto i 5 Stelle
hanno perso l'anima

Il dado è tratto, o forse no. Con l’avvicinarsi della data fatidica del voto europeo, i 5 Stelle cercano di uscire dall’angolo in cui sono stati messi dall’alleato Salvini, e rilanciano su tutto. Insultano le istituzioni…


Freccero-Grillo, sovranisti al potere della tv pubblica

Con la sua consueta modestia, sostiene di essere l’unico che sta “innovando la tv pubblica”. Con l’immancabile dose di vittimismo, aggiunge che “l’azienda non mi aiuta, non mi sostiene” e che è determinato ad “andare avanti…


Sardegna:
l'asse Salvini-Di Maio
non è invincibile

E’ un piccolo segno, ma comunque un segno. I 5 stelle perdono il loro primo collegio uninominale in Sardegna a vantaggio del Pd e del centrosinistra. Andrea Frailis, giornalista, un volto noto dell’emittenza televisiva locale,…


Il Pd, la malattia dell'"oltrismo" e un simbolo da difendere

Se l’estremismo è la malattia infantile della sinistra,  l’”oltrismo” rischia di diventare la patologia dell’età adulta. E’ una lunga storia, certo non priva di ragioni profonde ma anche di una certa improvvisazione dei gruppi…


Pd, se D'Alema
diventa un alibi
per non cambiare

Le polemiche aperte da alcuni settori del Pd (in massima parte renziani) dopo il convegno di Italianieuropei sulla sinistra possono apparire surreali, ma in realtà sono rivelatrici di una cultura politica messa profondamente in…


Il Pd a un bivio: o ritrova il senso di comunità oppure è la fine

Gli ultimi due segretari del Pd eletti dalle primarie, Bersani e, ormai sembra certo, Renzi - come ha svelato il clamoroso passo indietro di Minniti dalla corsa delle primarie - se ne sono andati quando la loro linea è risultata…


Pd, meglio tardi che mai
Ma solo se il congresso
produrrà una svolta

A un anno meno un giorno dalla rovinosa sconfitta del 4 marzo, il Pd avrà dunque una nuova leadership. Una distanza siderale, decisamente insostenibile per un partito, tanto più a sinistra, dove storicamente ogni sconfitta veniva…


Lega-Cinquestelle:
veleni e confusione verso il voto di maggio

Quanto durerà il patto di governo Lega-5 Stelle? Su questo interrogativo si disegnano tutti gli scenari futuri della politica italiana. Ben pochi ormai scommettono su tempi medio-lunghi, la maggior parte degli analisti  indicano…


Il congresso e l'ombelico
Anomalie e paradosssi
nel confronto a sinistra

C’è un paradosso e ci sono diverse anomalie nella discussione che si è aperta a sinistra per un’alternativa al governo Salvini-Di Maio. Il paradosso riguarda i tempi. Quando a febbraio si concluderà, con le primarie, il congresso…


Salvini-Di Maio, indizi
di cedimento
del potere assoluto

Dunque: i migranti di Riace non saranno deportati, ma potranno scegliere se restare nelle loro case e rinunciare al programma di accoglienza o accettare di trasferirsi e restare nel programma. Dunque: su Lodi  inizia la marcia…


La piazza rianima la sinistra ma le prove cruciali iniziano ora

La piazza del ritrovato orgoglio democratico è un buon segno – parziale quanto si vuole – per l’opposizione e la sinistra del nostro Paese. Comunque la si pensi, un Pd moribondo o peggio estinto, avrebbe l’effetto di consegnare…