Piazza Fontana, la strage fascista
che l'Italia ha lasciato impunita

La strage di piazza Fontana, la bomba alla Banca dell’Agricoltura. Diciassette morti e una diciottesima vittima, Giuseppe Pinelli.  Milano, cinquant’anni fa, mezzo secolo fa. Il 12 dicembre 1969, una data che è nella nostra…


Cittadinanza onoraria ad Ezio Greggio, sussulto contro l'indifferenza

I "bizzarri" argomenti della destra Il figlio di Liliana Segre, avvocato a Milano, in un’intervista, ci ha messo in guardia dalle strumentalizzazioni. Per affetto e con senso di responsabilità vuole difendere la madre (così…


Mozione Segre, geografia morale di un paese
senza memoria

La senatrice Liliana Segre mi pare abbia dimostrato una considerevole cautela (ma si potrebbe dire una considerevole signorilità) nel dichiararsi “stupita”, solo “stupita”, dall'astensione di numerosi suoi colleghi, novantotto, a…


Report e il caso
Lega-Mosca: quella voglia
di censura che torna

Dove andremo a finire? Domanda magari da vecchio fustigatore della moralità pubblica e, ai tempi, delle minigonne. Ma se si guarda un attimo non troppo distratti e rassegnati a quanto accade a proposito del sistema dei media in…


Renzi-Salvini: in tv
va in scena uno
squallido battibecco

Fosse per me li avrei mandati tutti e tre a casa... intanto Bruno Vespa, pensionato d’oro con il gusto per il sangue. Non occorre andare a ritroso tra case e villette, tra indagini e delitti, corpi sbranati e teste fracassate,…


Il reddito di cittadinanza e gli orrori della lotta armata

Che Federica Saraceni, brigatista (poi “dissociata”) delle cosiddette Nuove Brigate Rosse, condannata a ventuno anni e sei mesi di reclusione per l’omicidio del giuslavorista Massimo D’Antona, omicidio avvenuto il 20 maggio 1999,…


Insulti e slogan. A Pontida con Salvini tutta la miseria della politica

Una volta, ai tempi di Umberto Bossi, a chi toccava di seguire il raduno di Pontida capitava spesso i sorridere: davanti agli elmi cornuti e agli scudi dei guerrieri padani, allo sbandieramento di leoni di San Marco, alle…


Dalla radio all'Anpi:
Piero Scaramucci,
giornalista di razza

Il 10 agosto era un’altra volta in piazzale Loreto, per partecipare alla commemorazione dei quindici martiri, vittime dei nazifascisti. Un’altra volta Piero Scaramucci aveva voluto testimoniare la propria fedeltà agli ideali…


Open Arms
la ferocia e il gioco sporco
di Matteo Salvini

Quando leggo di Salvini e delle sue memorabili imprese a difesa del patrio suolo dalle pretese di affamati predoni in viaggio dai libici deserti e dalla prepotenza della perfida Europa (una volta ci si accontentava con ben altra…


Odio e indifferenza,
un popolo perso
nella palude dell'inciviltà

Alla citazione del nome “Italia” viene facile, scontato, di questi tempi, aggiungere dalla memoria di letture scolastiche quei versi celeberrimi di Francesco Petrarca, “Italia mia, benché ‘l parlar sia indarno/ a le piaghe…


Camilleri, il maestro
tra ethos e narrazione
nazional-popolare

Lascerei il giudizio sull’opera di Andrea Camilleri al critici futuri, ammesso che qualche miracoloso rivolgimento agevoli la riapparizione di quegli ormai estinti, o quasi estinti, protagonisti della cultura. Così non mi…


Le pallottole
del tabaccaio e quelle
dei suoi concittadini

Come si faccia a confondere sette colpi di pistola sparati alla schiena di tre ladri in fuga con la legittima difesa proprio non so. Se a sparare non fosse stato solo un tabaccaio della provincia di Torino, mi verrebbe da pensare…