Cosa si cantava nel '68? La colonna sonora non è quella che ci si aspetta

Prepariamoci a un anno di convegni, articoli, libri, dischi, trasmissioni sul Sessantotto e sulla sua musica. Poi, l’anno prossimo, niente: come abbiamo visto dieci anni fa per il quarantennale. Perché il Sessantotto, almeno in…


Abracadabra detto Shazam
così si riconosce la musica

E dunque, Apple ha comprato anche Shazam, la società britannica nota per il suo sistema di riconoscimento di contenuti audio. Milioni di possessori di smartphone hanno scaricato l’app omonima e l’hanno usata per scoprire il…


Copyright e radio commerciali
non tutti i monopoli finiscono in gloria

“...Fu una controversia fra stazioni radio e una parte degli editori di musica, nel 1939-1940, a determinare un cambiamento dei gusti del pubblico statunitense: se nel dopoguerra si crearono le condizioni per l’avvento del rock…


Quando l'algoritmo detta
la musica dei diritti d'autore

Negli Stati Uniti, da quando si cominciarono a vendere cilindri e dischi con registrazioni musicali, a partire dal 1889, fino all’approvazione di una nuova legge sul copyright nel 1909, nessun autore o editore di musica…


Gli algoritmi a scuola di musica
per capire che cosa ti piace

La ricostruzione delle abitudini di consumo di un cliente non è una pratica introdotta dal commercio elettronico. Me ne ricordo ogni volta che entro in un bar o dal panettiere e mi viene chiesto: “Il solito?”, con tutte le sue…


Grandi numeri, tondi tondi
come si vende la musica

Verso la fine degli anni ’40 dell’Ottocento, a Napoli, si vendettero 150.000 copie (o meglio, copielle) dello spartito di “Te voglio bene assaje”. Un milione furono le copielle vendute di “Funiculì funiculà”, nel 1880. Gli…


Da Edison a Spotify ovvero
dal fonografo dell'ottocento ai bit

Thomas Alva Edison annunciò l’invenzione del fonografo centoquaranta anni fa, il 27 novembre 1877. Avrebbe ottenuto il brevetto nel febbraio dell’anno successivo. L’apparecchio di Edison era rudimentale e basato su tecnologie…


Dove sei "Cielo in una stanza?"
Il grande rischio della musica sparita

Ho ancora i dischi di Jean Sablon che i miei genitori ascoltavano nel dopoguerra. E “Tico tico”, comprato in Brasile. E la “Rapsodia svedese” diretta da Percy Faith, che ascoltavo ossessivamente quando avevo cinque anni. E “Rock…