La sinistra torni popolare o scomparirà

David Broder, un giovane storico che scrive su Jacobin Magazine, nei giorni scorsi ha detto così: “La sinistra italiana guarda al passato e all’estero ma mai al futuro. Per recuperare terreno deve dare una…


Il PCI, i sindacati, l'Unità: la fermezza
nei giorni del sequestro Moro

L’11 marzo 1978, dopo una lunga crisi di governo durata quasi due mesi, Giulio Andreotti forma il suo quarto esecutivo monocolore Dc sostenuto anche da comunisti, socialisti, socialdemocratici e repubblicani.…


Nasce (con un brivido)
il nuovo governo Merkel

Per Angela Merkel una rielezione col brivido. Quando il presidente del Bundestag Wolfgang Schäuble ha letto il risultato della votazione c’è stato un attimo di gelo: la cancelliera vecchio-nuova si è fermata a…


Siria: una vendetta
senza strategia

Tanto tuonò che…piovigginò. L’annunciatissima, sbandieratissima, minacciatissima ritorsione anglo-franco-americana contro Basher al-Assad è stata davvero poca cosa. Qualche missile lanciato dalle navi…


Un campionato
di capriole olimpiche

Se fossi Virginia Raggi, mi incazzerei un po’. Ma come, caro Beppe, mi hai fatto dire di no alle Olimpiadi a Roma ed ora che fai? Sostieni che a Torino si possono fare? Che sono “una buona opportunità per la…


Trump va alla guerra dei dazi
ma la posta è anche la NATO

“You’re fired”. Trump licenzia il segretario di Stato Rex Tillerson e lo sostituisce con il capo della Cia Mike Pompeo e l’ennesimo terremoto scuote la sua amministrazione mentre si discute come (e in un certo…


Il filo rosso che unisce
il Sessantotto a Papa Bergoglio

La coincidenza intriga: sono cinque anni dalla elezione di Jorge Maria Bergoglio al soglio Pontificio e sono cinquanta anni dal 1968. Intriga indagare le connessioni fra il papa “movimentista”, che ha preso il…


Inventare

Ci vuol coraggio, ci vuole determinazione, ci vuole fantasia, ma le possibilità ci sono. Non è che tutte le porte sono chiuse, che il mondo è già tutto sprangato e i posti sono già presi dagli altri. Ma per…


Anche all'opposizione
si deve fare politica

Il paradosso italiano non finisce mai di stupire. Siamo diventati un paese che sperimenta un bipolarismo zoppo in cui i due poli sono forti ma non in grado di governare e il partito sconfitto alle elezioni…


Pd, chi vuole l'annientamento

Sta uscendo nelle sale un film che almeno nel titolo fora tutti i limiti del dramma, li salta, e va a finire in una zona non più grigia dell’esistenza, che mediamente si barcamena come può, tra alti e bassi:…


Pd, basta partito
serve un movimento

Non c’è dubbio: per il Pd è arrivato il momento di un nuovo inizio. Il voto ha confermato questa esigenza e lo ha fatto, purtroppo, in modo chiaro, oltre ogni più pessimistica previsione. Per questo è…