Infezione latente

A molti, individui o popoli, può accadere di ritenere, più o meno consapevolmente, che «ogni straniero è nemico». Per lo più questa convinzione giace in fondo agli animi come una infezione latente; si manifesta solo in atti saltuari e incoordinati, e non sta all'origine di un sistema di pensiero. Ma quando questo avviene, quando il dogma inespresso diventa premessa maggiore di un sillogismo, allora, al termine della catena, sta il Lager.

Primo Levi

Ciao, Bruno Ugolini: grande
giornalista dell’Unità, ragazzo
che voleva cambiare il mondo

Bruno è partito. Sapevo che l’avrebbe fatto. Lo sapevo perché me l’aveva detto lui, molti mesi fa, annunciandomi l’inizio d’una battaglia che era consapevole sarebbe stata la sua ultima, ma che, egualmente, voleva combattere fino in fondo. E fino in fondo l’ha combattuta, a suo modo vincendola. Perché se ne è andato, ne sono sicuro, senza rimpianti e senza paura. Sono momenti strani, quelli dell’addio. Momenti in cui capisci tante cose, tutte chiarissime eppure tutte difficili da scrivere. Mezzo secolo di storie È curioso. Bruno è stato per me – e credo per tutti quelli che hanno lavorato con lui – molto più che un compagno, un amico. E forse proprio questo – il più profondo significato della parola amico, amicizia – e quello che s’illumina nel momento della partenza. Bruno era…

Leggere di più

Italia in fiamme:
gli incendi
vanno prevenuti,
non spenti

“La strage del clima” titolava “la Repubblica” in prima pagina il 16 luglio dando, notizia dell’ondata di maltempo che stava devastando Germania e Belgio e riferendo che secondo gli esperti si trattava di “eventi estremi causati dal riscaldamento globale”. Quello discusso, tra l’altro, dal G20 a Napoli di cui pure “Strisciarossa” ha dato…

Leggere di più


Basta “me ne frego”,
salviamo la scuola
con l’obbligo vaccinale

Salvate la scuola italiana. La guerra mondiale contro il Covid-19, dopo tanti morti e sofferenze, rischia di fare anche una vittima istituzionale, con conseguenze catastrofiche. L’urlo silenzioso della nostra scuola dovrebbe rompere i timpani e invece si diluisce nella miriade di problemi che assillano il Governo e la nostra vita quotidiana. Ci vorrebbe, come per il soldato…

Leggere di più



Siena, dietro agguati
e duelli il volto
di una politica piccola

Molto rumore per nulla? Tante dichiarazioni ostili che si sciolgono in improvvisi annunci di pace. Dichiarazioni a iosa. E' riassumibile così il canovaccio di quella che, tanto per non farsi mancare lo stereotipo di turno, alcune testate hanno definito come la "guerra di Toscana", con Letta e Renzi (anzi i lettiani e i renziani) a contendersi il primato in regione. Cioè un…

Leggere di più



Strage 2 agosto
tra malaffare, istituzioni
e destra eversiva

Certo che quel “Vetrinetta”, al secolo Pantaleone “Luni” Mancuso, classe ’47, aveva tutta l’aria di essere ammanicato, protetto e ben informato. A ogni retata, lui restava fuori e gli altri finivano dietro le sbarre. “Vetrinetta”, lamentano gli esponenti di un altro ramo della famiglia Mancuso, potentissimo clan del Vibonese, era ben inserito nella massoneria attraverso la…

Leggere di più



Una colletta e la Alan Kurdi diventa italiana:
la nave torna in mare

La nave c’è. È la già nota Alan Kurdi che ora prende il nome di “ResQ People saving people”. Il nuovo armatore sarà l'omonima onlus italiana di cui è presidente onorario l'ex magistrato di Milano Gherardo Colombo. La ormai ex Alan Kurdi, dissequestrata all'inizio di aprile dal Tar della Sardegna dopo sette mesi di fermo nel porto di Olbia, è stata acquistata con un…

Leggere di più



In ricordo di Loris D’Ambrosio servitore leale dello Stato

Vorremmo essere smentiti ma scommetteremmo che oggi nessuno ricorderà il magistrato Loris D’Ambrosio, morto di crepacuore il 26 luglio 2012 al culmine di una campagna mediatica che tendeva ad attribuirgli un ruolo nella cosiddetta “trattativa stato-mafia”. All’epoca D’ambrosio era consigliere giuridico del presidente Napolitano. La sua fine imbarazzò i giornali, motivo…

Leggere di più



Ammortizzatori sociali: una riforma per più diritti e più resilienza

Viene da dire innanzitutto che la centralità del tema Lavoro avrebbe dovuto essere colta con ben maggiore attenzione anche e innanzitutto nella traduzione del “Recovery Plan“ europeo nel Piano Nazionale di Rilancio e Resilienza (PNRR) italiano, e comunque dovrebbe ora essere recuperata nei concreti progetti da costruire e realizzare per la sua efficace attuazione. A, maggior…

Leggere di più


Brasile. “Ho le forze armate”, la risposta di Bolsonaro all’impeachment

Evento politico insolito, l'intera opposizione al governo brasiliano, da sinistra a destra, movimenti sociali, sindacati ed enti professionali hanno presentato una "super richiesta" di impeachment contro il presidente Jair Bolsonaro. Messo all'angolo, nel mezzo dello scandalo per l'acquisto irregolare di vaccini contro il coronavirus, l'ultra-destra ha ricordato ancora una volta ai suoi avversari politici che ha il sostegno delle forze armate.

Foto di EVARISTO SA / AFP

 

La sinistra in Sud Tirolo: con le donne
e per la costruzione d’una vera comunità

In questo libro l’autrice, Grazia Barbiero, parla poco di sé. Ma modestia e discrezione, nel suo racconto, sono un limite perché la sua biografia, pura e semplice, potrebbe essere invece essa stessa la materia viva, spessa, della storia che ci narra. Una storia che nei suoi “Scenari in movimento” è fatta di nomi di persone, di riunioni appassionate, di manifestazioni, di amicizie, di scontri dialettici, di costruzione di comunità e…

Leggere di più

Pennacchi, l’operaio che si fece scrittore, lo scrittore che restò sempre operaio

Non ricordo che stagione fosse. Ricordo però che Antonio si presentò all’Unità col suo berretto alla Lenin e la sciarpa rossa: sarebbero diventati i suoi marchi di fabbrica, come le sue battute e le risate aperte e un po’ stridule. Lui era curiosissimo del giornale (all’epoca eravamo a via Due Macelli, oggi non c’è più nulla a parte la facciata, dietro la quale si affaccia la Rinascente) e gli piaceva raccontare. Era venuto per essere…

Leggere di più

Quaderno Croato: l’importanza di essere
protagonisti del proprio destino

Sebenico // Si sosta bene sulle terrazze di Sebenico / ci si orienta e si dimenticano / le microbe proteste della fatalità / e si fa musica all'aperto a sera seduti sul prato / all'angolo di un piccolo museo dove incontriamo Tito. // Avvistiamo poche tane di pescatori / che distillano grappe luminescenti / e il resto delle mogli in prospettiva / le immaginiamo tutte dentro mura bianche / di lenzuola stese al sole e acredine ai cancelli…

Leggere di più

Meraviglie di evoluzione e scienza
La storia della vita in 25 fossili

Pianeta terra. Gli ultimi miliardi di anni. La storia della vita è un racconto incredibilmente lungo e complesso. Nel 1859, quando Darwin pubblicò L’origine delle specie, l’assenza di reperti era un oggettivo punto debole della sua tesi, in particolare quella di fossili risalenti al tempo che precedeva il Cambriano (primo periodo dell’era paleozoica, circa 550 milioni di anni fa). Lui lo sapeva, ammetteva la mancanza di adeguati…

Leggere di più


_______________________
Tutti gli articoli Orizzonti

Inviateci le vostre mail:

redazione@strisciarossa.it

Strisciarossa è un blog aperto che non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Le immagini presenti sul sito strisciarossa.it provengono da internet, da concessioni private o utilizzo con licenza Creative Commons. Le immagini possono essere eliminate se gli autori o i soggetti raffigurati sono contrari alla pubblicazione, inviando la richiesta tramite e-mail alla redazione: redazione@strisciarossa.it