Verso Natale

…Dicembre, i ricchi festeggiano il Natale/in tono basso, per non dar nell’occhio/e per prudenza nascondono il caviale/sotto uno strato di bieta e di finocchio./ Passano nella neve i licenziati/lungo la strada, con le teste basse/ma senza rabbia: Sacconi li ha informati/che non esiste più lotta di classe./Il vecchio Scrooge, da solo anche se è festa,/ha apparecchiato senza risparmiare/e mangia tutto, perché non vuol lasciare/qualcosa in frigorifero a chi resta….
Michele Serra ( da “Satira in versi per l’anno che verrà”)