Una società diversa

All’erronea illusione di un salto repentino impossibile e pericoloso, si andava sostituendo nella mia coscienza che la costruzione di una società diversa e più giusta non può essere per noi che una conquista collettiva, faticosa, fatta di tappe successive da superare giorno per giorno, con la gente e che ogni modello di città del sole è, oltre che utopistico, parziale e transeunte perché anche i lavoratori e gli uomini cambiano mano a mano che procedono sulla via della loro emancipazione.

Luciano Lama