Tempi nuovi

Tempi nuovi si annunciano ed avanzano in fretta come non mai. La sensazione che storture, ingiustizie, zone d’ombra, condizioni d’insufficiente dignità e d’insufficiente potere non siano oltre tollerabili, la visione del diritto degli altri, anche dei più lontani, da tutelare non meno del proprio, il fatto che i giovani non si riconoscano nella società e la mettano in crisi, sono tutti segni di grandi cambiamenti e del travaglio doloroso nel quale nasce una nuova umanità.

Aldo Moro, 1968