stampa&ristampa

La crisi vista in tv. Record per le "maratone", latita Rai

La crisi ha appassionato quanto o più del calciomercato. Non è cosa di poco conto. Al racconto che ne è stato fatto dai media tradizionali - televisione, giornali di carta e on line, radio- si è aggiunto un…


stampa&ristampa

Se i sondaggi (spesso)
son desideri...

Apro i giornali e leggo che le elezioni si sono già tenute. O perlomeno abbiamo già i risultati. Salvini ha stravinto. Titoloni m'indirizzano a quest’unica lettura: Matteo, il nuovo profeta, gode di un…


Matrimoni nell'era della post verità

Giorni fa mi sono infilato in un botta e risposta che stava sollazzando due amici giornalisti, naturalmente di sinistra. Parlavano di Mark Caltagirone. Non sapendo chi fosse costui mi sono subito informato. In…


Biennale, ti disprezzo e ti sberleffo
(ma so che tu mi vuoi), firmato Banksy

È la legge del “Principe e il povero” - dove sta scritto che i ruoli vincono, non i loro interpreti - a governare per l’ennesima volta la scena nel gran teatro di Piazza San Marco a Venezia. Metti Banksy alla…


Soldi

In periferia fa molto caldo/Mamma stai tranquilla sto arrivando/Te la prenderai per un bugiardo/Ti sembrava amore era altro/Beve champagne sotto Ramadan/Alla TV danno Jackie Chan/Fuma narghilè mi chiede come…


Dall'articolo al video, così Il Novecento
ha cambiato il mondo dei media

 Il Novecento è stato indubbiamente il secolo dei media. Fino a non molto tempo fa il termine si usava accanto a “massa”: media di massa, come i partiti di massa, come la produzione industriale di massa, come…


Il re delle fake news
rivoluzionerà
le direzioni dei Tg

Che Marcello Foa ce l’ avrebbe fatta a diventare presidente della Rai dopo la bocciatura estiva lo si era capito quando Matteo Salvini è uscito soddisfatto dal vertice di Arcore con un Silvio Berlusconi…


Lo scambio indecente sull'informazione tra il governo e Berlusconi

Farne un falò, immagine di tragica memoria nazista, e non solo. O, meglio e più utile, farne merce di scambio con un alleato in panchina ma ancora necessario che alle sue aziende (e alle proprie tasche) ha…


Può Aristotele sconfiggere Zuckerberg? Il copyright a Strasburgo

Una cosa è certa, dopo il voto di Strasburgo sul diritto d’autore ai tempi dei cosiddetti aggregatori: domani o dopodomani non cambierà nulla. Perché si vedano gli effetti della decisione dei deputati europei…


Il tuo vicino

L’umore che il populismo di destra indica è un fallimento della sinistra, in modo simile a quanto avvenuto negli anni Venti e Trenta qui in Europa. I partiti di destra entrano in scena con una risposta molto…


Addio Ballandi, padrone
della tv che si è arresa

“Io non so mica l’inglese, ho la terza media”: Bibi Ballandi si vantava di essere uno che arrivava dalla gavetta; se lo poteva permettere, visto che in tv contava più di qualunque direttore generale (e quanti…


Sondaggi, programmi e servizio in camera

Che alla stragrande maggioranza degli italiani non interessi quasi nulla dei programmi elettorali dei partiti sembra assurdo ampiamente dimostrato. Nella patria della malizia, ogni parola pronunciata dai…