Fosse Ardeatine, teniamo viva la memoria
affinché non si ripeta quell'orrore

Il 24 marzo di 75 anni fa, l’eccidio delle Fosse Ardeatine: 335 civili e militari italiani, prigionieri politici, ebrei, detenuti comuni trucidati a Roma dalle truppe naziste di occupazione al comando del…


In un film (fantasma) una strage dimenticata del Venezuela

E’ un momento cruciale per il Venezuela, è difficile prevedere che cosa succederà e come spesso accade l’esercito è la variabile che molto probabilmente determinerà il futuro del paese. Non mi interessa in…


Un libro di Zanzotto e i resti di Maria
nella strage terribile del 1980 a Bologna

Maria Fresu è un'operaia residente a Gricciano di Montespertoli in provincia di Firenze. Il 2 Agosto 1980 aveva 24 anni e con  la figlia Angela ed alcune amiche sta attendendo il treno che la porterà sul Lago…


Se lo Stato non protegge
i pentiti e i loro familiari
fallisce la lotta alle mafie

Uccidere una persona è un atto devastante, atroce, selvaggio, senza possibilità di ritorno. Uccidere in un agguato una persona inerme è un atto di vigliaccheria perché si colpisce la vittima mentre è indifesa,…


Quell'ignobile oltraggio ad Aldo Moro
che nessuno si affretta a cancellare

E’ una scritta oscena, tremenda, apparsa su un muro di Roma, la capitale d’Italia. E’ tracciata con lettere cubitali rosse e dice: “Chi cazzo se ne frega se è morto Aldo Moro”. E’ una scritta immobile,…


Regole segrete della menzogna di guerra

Dicono: questa strage è uno scempio di umani sentimenti, fermiamola. Questo è il punto: l’indignazione, per ciò che sta accadendo da un numero considerevole di anni in Siria, ormai ridotta, seguendo le…


"Moro rapito", Natta non ci credeva
Il 16 marzo di Montecitorio

16 marzo 1978, le nove del mattino. Lungo via Uffici del Vicario, dove affaccia il palazzo dei gruppi parlamentari, stavo salendo alla Camera dove alle dieci Andreotti avrebbe presentato il suo sesto e non…


Ce la faranno
i ragazzini di Parkland?

Stesi a terra davanti alla Casa Bianca, le mani incrociate sul petto, gli occhi chiusi. Un punto interrogativo sui cartelli scritti a mano: “Sono io il prossimo?”. Il prossimo a finire ammazzato tra le mura di…


Immigrati, smettiamola
d'inseguire post-verità

Quando l’intolleranza e la violenza colpiscono in modo feroce e fascista è impossibile non cominciare innanzitutto da una condanna, e anche da una violenta repulsione. Questo sentimento di civiltà politica…


Sceila, Alida e le altre: l'orrore
sul volto delle donne di Sebrenica

Questo articolo di Nuccio Ciconte è uscito sull'Unità del 23 luglio del 2008 in occasione dell'arresto di Radovan Karadzic. Finalmente l’Onu si salva l’anima e canta vittoria, sperando di far calare un velo…


2013, la strage
dei migranti

Chissà, quattro anni dopo, come sarebbero state le vite di quei bambini, di quelle donne, di quegli uomini che nel 2013 morirono  a qualche decina di metri da Lampedusa, la terra promessa, lì dove finisce…


La strage a distanza
della scimmia nuda

Dato che, con lo sviluppo culturale di armi artificiali letali, noi siamo diventati una razza potenzialmente pericolosissima, non fa meraviglia che disponiamo di una gamma straordinariamente vasta di segnali…